giovedì 10 maggio 2012

Hollande si riduce lo stipendio del 30%, in atto misure anche per ministri e membri di governo

Lo aveva promesso in campagna elettorale, adesso è realtà, il socialista François Hollande, si abbasserà lo stipendio del 30 per cento. Da 19.331 a 13.532 euro netti al mese. La comunicazione dovrebbe avvenire durante il prossimo consiglio dei ministri, il 16 maggio, all’indomani del passaggio di consegne all’Eliseo. Giù del 30 per cento anche le retribuzioni del primo ministro e dei membri del governo.

Un secondo decreto invece stabilirà un tetto alle remunerazioni dei dirigenti del settore pubblico. François Hollande ha infatti deciso di fissare una regola: la forbice salariale dovrà essere compresa fra 1 e 20. Insomma un presidente e amministratore delegato di un’azienda pubblica non potrà guadagnare più di venti volte del suo dipendente meno pagato.

Commenti

wpDiscuz
Menu