I distefaniani: “L’amministrazione scenda dalle montagne russe e faccia chiarezza”

“Non è passata neanche una settimana da quando, concedendo il beneficio del dubbio a questa amministrazione, abbiamo considerato chiusa la seconda crisi della maggioranza, che siamo già costretti a tornare sui nostri passi. Evidentemente, quando parlavamo dei tanti lati oscuri e poco trasparenti che, ancora oggi, caratterizzano la vita dell’esecutivo comunale, non eravamo nel torto. Le dimissioni fatte pervenire da una componente del collegio dei Revisori dei conti, peraltro nominata due anni or sono da coloro che oggi sono al governo della città, rappresentano un’altra preoccupante spia della precaria e traballante azione di una maggioranza che, invece, sembra far finta di niente. È interessante notare, in proposito, quanto la stessa lettera di dimissioni porti a formulare ipotesi di contrasto e differenti valutazioni che, dunque, vanno bel al di là delle motivazioni espresse o della pur grave mancanza di rispetto dimostrata nei confronti di questo ruolo così importante. Dubitiamo che, stavolta, si possa far rientrare il tutto allo stesso modo di come è stato fatto frettolosamente qualche giorno fa, declassando la questione ad un semplice ‘errore di preventiva comunicazione’.

È possibile, quindi, che tali dimissioni siano solo il preludio di nuove tensioni? Esistono forse altri punti di contrasto interno alla base del nuovo colpo di scena cui abbiamo assistito? Fino a quando i tanti pompieri intorno a questa amministrazione riusciranno a tenere a bada le fiamme? Delle due l’una: o la maggioranza è semplicemente sfortunata o, invece, esistono importanti nodi da dirimere. Una cosa, tuttavia, è certa: quella che è iniziata come una stagione di governo all’insegna della forza e della coesione si sta rivelando una vera e propria corsa sulle montagne russe. Pazienza se a rimetterci, come sempre, sono i Sorani. Ciò che, a nostro giudizio, andrebbe fatto, è affrontare di petto la questione e decidere finalmente di giocare a carte scoperte per arrivare ad una soluzione definitiva: continuare ad accumulare spazzatura sotto il tappeto, nella speranza che nessuno si accorga di nulla, condurrà solo a problemi maggiori che certamente, in futuro, esploderanno. Si abbandoni la fretta e la superficialità, si scenda dalle montagne russe e si faccia chiarezza una volta per tutte!”

I consiglieri comunali – Massimo Ascione, Fausto Baratta, Lino Caschera, Enzo Petricca.

Clicca qui per seguirci su Telegram e ricevere sul tuo smartphone una notifica per ogni nuova notizia. Clicca qui sotto sul bottone "Mi piace" per seguirci su Facebook:
RIMANI SEMPRE AGGIORNATO

Per ricevere in tempo reale le notifiche su tutte le nostre notizie direttamente sul tuo smartphone.

I più letti di oggi:
2.499
SORA - Imbrattato con manifesti il cantiere della Scuola innovativa dell'architetto Renzo Piano
1
POLITICA

SORA - Imbrattato con manifesti il cantiere della Scuola innovativa dell'architetto Renzo Piano

Il Sindaco di Sora preannuncia denunce alle autorità competenti nei confronti dei responsabili di queste azioni contro l'immagine ed il decoro della Città.

2.282
SORA - Commissariato: ecco dove sorgerà la nuova sede
2
CRONACA

SORA - Commissariato: ecco dove sorgerà la nuova sede

Oggi lo stabile demaniale situato in via Emilio Zincone è stato ufficialmente consegnato alla Polizia.

1.435
ARPINO - Al Tulliano torna la Notte Nazionale del Liceo Classico
3
EVENTI

ARPINO - Al Tulliano torna la Notte Nazionale del Liceo Classico

Lo storico Convitto”Tulliano”, nato ufficialmente il 2 giugno 1814 ad opera di Gioacchino Murat, re delle Due Sicilie, per "conservare la memoria del più grande oratore latino... in quel luogo ove ebbe i suoi natali”, apre le sue porte oggi dalle 18:00 alle 24:00 per vivere insieme una magnifica serata.

I più letti della settimana:
26.355
Incidente mortale nel pomeriggio, muore 39enne
1
PROVINCIA

Incidente mortale nel pomeriggio, muore 39enne

Il tragico impatto verso le 17 di oggi. Nulla da fare per la vittima.

23.779
Omicidio Serena Mollicone: ultimo decisivo atto
2
Omicidio Mollicone

Omicidio Serena Mollicone: ultimo decisivo atto

Nell'udienza preliminare del 15 Gennaio il Gup deciderà se rinviare a giudizio i Mottola, il maresciallo Quatrale e l'appuntato Suprano. In aula non ci sarà "papà coraggio" Guglielmo, ricoverato da due mesi a Frosinone per un infarto.

11.991
Un paio di scosse sismiche a distanza di 24 ore
3
PROVINCIA

Un paio di scosse sismiche a distanza di 24 ore

Tra la prima e la seconda sono trascorse 23 ore e 57 minuti.

11.739
È venuta a mancare la Prof.ssa Teresa Tatangelo
4
NECROLOGI

È venuta a mancare la Prof.ssa Teresa Tatangelo

Si è spenta ieri a Roma.

10.493
Omicidio Serena Mollicone: si torna in aula il 7 Febbraio
5
CRONACA

Omicidio Serena Mollicone: si torna in aula il 7 Febbraio

Carabinieri, familiari di Serena e Santino Tuzi ammessi come parti civili. Ora via a una dettagliata analisi di tutti i documenti, prima della decisione sul rinvio a giudizio.

Video più visti:
POLITICA

SORA - Passi carrabili: il Sindaco riferisce alla cittadinanza

Roberto De Donatis: «Non si tratta di accertamenti che definiscono la situazione in modo tassativo. Le valutazioni saranno effettuate caso per caso».

POLITICA

SORA - Chiusura viale San Domenico, il Sindaco: «Lavori necessari, ci scusiamo per il disagio»

Le dichiarazioni di Roberto De Donatis sulla chiusura del tratto di viale San Domenico compreso tra Marco Polo e la Basilica.

POLITICA

Ecco come sarà il 2020 di Sora. Intervista di fine anno al Sindaco, Roberto De Donatis

Scuola Renzo Piano, ripresa dei lavori nell'ex Tomassi dopo 15 anni, illuminazione pubblica, strade, marciapiedi, ponti lamellari, pista ciclabile e nuova scuola a S. Rosalia: il Sindaco illustra le novità dell'anno che sta per iniziare.

PROVINCIA

«Vivi con pazienza, sii forte e credi in te stesso»: l'insegnamento di Ilaria

Centinaia di persone e grande commozione ai funerali della sfortunata ragazza 24enne vittima di un drammatico incidente stradale la sera della vigilia di Natale.

POLITICA

SORA - La Farmacia Comunale diventa dal 51% al 100% di proprietà del Comune

Stop alla partnership con il privato e via al modello gestionale "in house".