Il 90% del cimitero di Sora non è accessibile ai diversamente abili

L’A.GEN.DI, Associazione Genitori dei Disabili, vuole portare all’attenzione dell’opinione pubblica una grave inosservanza della normativa che garantisce l’accessibilità dei luoghi pubblici con cui i disabili del comune di Sora sono costretti a combattere ogni giorno ormai da tempo.

A seguito delle ripetute segnalazioni che ci sono state fatte in quest’ultimo periodo da nostri associati e da alcuni cittadini circa la difficoltà, da parte di disabili e anziani, nel far visita ai loro cari sepolti nel cimitero di Sora, nei giorni addietro, abbiamo provveduto ad effettuare un accurato sopralluogo di tutta l’area cimiteriale per verificare la veridicità delle segnalazioni pervenuteci e l’effettiva accessibilità del luogo.

Ebbene, la realtà ha superato le peggiori aspettative, il 90%, se non oltre, del cimitero di Sora non è accessibile ad una persona disabile!!! Portare un fiore o recitare una preghiera davanti la tomba di una persona cara defunta, per un disabile è praticamente impossibile, salvo forse per quei pochi fortunati che hanno i loro cari sepolti nelle poche zone accessibili. Nel cimitero sono presenti undici ascensori che dovrebbero permettere alle persone con problemi di deambulazione di raggiungere le tombe situate nelle aree multipiano; in realtà degli otto presenti nella zona nuova (ingresso su Via Cocorbito) non ne funziona nessuno, mentre dei tre presenti nell’area a destra dell’ingresso principale ne funziona solo uno!

Durante la nostra verifica molte persone, specialmente persone anziane, ci hanno detto di aver più volte segnalato in più occasioni il problema ma inutilmente visto che ormai da oltre un anno gli ascensori sono inagibili. Tutto ciò, oltre che ai disabili, crea problemi anche agli anziani e a chi si reca al cimitero con bimbi piccoli nel passeggino. Visti i molti mesi trascorsi inutilmente nostante le numerose e ripetute proteste degli utenti, ci auspichiamo che ora da parte dell’Amministrazione Comunale finalmente ci sia un intervento sollecito e risolutore che ponga finalmente fine a questa vergognosa situazione di disagio e di discriminazione. Inoltre riteniamo sia ormai giunto il momento di rendere accessibile anche la parte ‘vecchia’ del cimitero con la creazione, ove possibile, di scivoli che permettano il passaggio delle carrozzine.

Il Presidente dell’A.GEN.DI
Giulio De Gasperis

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Local Marketing
MESSAGGIO PROMOZIONALE

Promozione valida fino al 22 Settembre 2020.

CORONAVIRUS – Lattoferrina proteina anti Covid perché stimola l'immunità

Il Professor Massimo Andreoni, direttore dell'Unità malattie infettive al Policlinico di Tor Vergata a Roma, è intervenuto nella trasmissione "L'imprenditore e ...

Nicola Guida debutta a Vallelunga sulla CUPRA della Scuderia del Girasole

L’imprenditore romano è un rookie del TCR Italy e dopo aver già disputato i primi tre round della stagione, gareggerà ...

CORONAVIRUS - La Lattoferrina può essere utile per la prevenzione del Covid

La Lattoferrina ha dato ottimi risultati contro il Covid: una portentosa scoperta frutto dell'egregio lavoro di squadra condotto dalle università ...

Cerchi un bed and breakfast a Roma centro? Te ne consigliamo uno veramente centrale

Scegliere il luogo del proprio pernottamento romano è facile o complicato, dipende dai punti di vista, perché l’assortimento è così vasto ...