54" di lettura

SEGNALAZIONI DEI LETTORI

Il Fiume Liri e il “centenario” problema al Carpine e sulla Romana Selva: l’appello di un lettore

«Nei decenni passati sono stati rialzati tutti gli argini lungo tutto il fiume, quindi quello è l'unico posto dove si crea il problema. Bisognerebbe costruire delle paratie allo sbocco del canale San Giorgio ed il fiume».

Riceviamo e pubblichiamo dal sig. Sandro: «Gentile Redazione, in riferimento al servizio di qualche giorno fa riguardante il Fiume Liri, mi permetto di informarvi di una questione annosa del fiume stesso. È bello far conoscere ai bambini le potenzialità del nostro fiume, ma dovrebbero anche essere fatti quei lavori per metterlo in sicurezza.

La cosa che vorrei portare alla vostra conoscenza è il centenario problema dell’alluvione di zona Carpine e strada Romana Selva. Il canale San Giorgio del Consorzio di Bonifica, in condizioni normali confluisce le acque nel fiume Liri in zona Agnone del Prato. In situazioni di piena del fiume avviene il procedimento inverso e qui c’è la fuoriuscita della piena allagando tutto.

Nei decenni passati sono stati rialzati tutti gli argini lungo tutto il fiume, quindi quello è l’unico posto dove si crea il problema. Bisognerebbe costruire delle paratie allo sbocco del canale San Giorgio ed il fiume. Vi chiedo scusa se porto a conoscenza questo grave problema, ma probabilmente alcune cose forse non si conoscono. Vi ringrazio sentitamente».