1’ di lettura

SCUOLA

Il “Gioberti” di Sora si tinge di rosso… i rappresentanti d’istituto raccontano

Un'assemblea d'istituto dedicata alla sensibilizzazione sul tema della violenza di genere, nella speranza che le nuove generazioni riescano a costruire una società basata sul rispetto e non sul sopruso.

“25 novembre Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne”: questo il tema della prima assemblea d’istituto 2022/23 presso il Liceo Psico-Pedagogico “Vincenzo Gioberti”, dell’IIS “Vincenzo Simoncelli” di Sora. Tutti gli studenti hanno indossato una maglia rossa e si sono tinti il volto con simboli caratteristici, in memoria di tutte quelle donne che purtroppo non sono state in grado di sfuggire al mostro che, nel loro caso, è stato un uomo.

«Siamo noi ragazzi il futuro della società, facciamo il possibile affinché questo non accada più, volgete lo sguardo a chi avete accanto e porgetegli la mano: potreste essere l’unico punto di riferimento di una persona fragile. Giovanna D’Arco, Anna Bolena, Malala, Gilberta Palleschi, Rihanna, Cara Delevingne, Eva Green, Angelina Jolie, Marilyn Monroe, Bella thorne, Samanta Fava, Yara Gambirasio, Naima Zahir, Serena Mollicone, Adriana Maria e Chiara Sacco: ricordate, compagne, che il mostro non è poi così lontano…», queste le parole delle rappresentanti d’istituto, Swami Fiore e Francesca Cancelli, che hanno fatto tutto il possibile per sensibilizzare la loro scuola a non sottovalutare ciò che ogni anno accade, a starsi accanto nei momenti di difficoltà e combattere una volta per tutte la violenza di genere.

L’assemblea è proseguita con le studentesse Asia Zaccardelli ed Eleonora Piccoli che hanno cantato due celebri brani musicali  “Sally” (Vasco Rossi) e “Gli uomini non cambiano” (Mia Martini), seguite da Samuele Gabriele e Walter Martini, che invece hanno interpretato due poesie: “Sorridi Donna” di Alda Merini e “Il coraggio delle donne” di Bruno Esposito. Tutto intorno, intensi momenti dipinti di rosso hanno illuminato la mente e il cuore dei ragazzi, che si sono schierati in massa accanto alle Donne, donando loro la forza ed il coraggio di reagire.