30 settembre 2014 redazione@sora24.it
LETTO 1.399 VOLTE

Il PD di Sora replica a De Angelis: «Non abbiamo bisogno di ritorni al passato, ma di guardare al futuro»

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa a firma della Segreteria PD di Sora.

“Da un ex europarlamentare e rispettivamente da un ex segretario del circolo PD di Sora, che, alle ultime amministrative del 2011, hanno portato il Partito Democratico di Sora al 2,51%, non accetto alcuna lezione di politica. Il nostro circolo, ha definito democraticamente ed in piena autonomia, come prevede lo statuto, la linea da seguire per l’interesse della città, evitando l’aumento delle tasse per i cittadini e permettendo anche a Sora, di partecipare alla definizione dell’Atto Aziendale per salvare il nostro ospedale; questioni di primaria importanza, che al contrario con il commissariamento del comune di Sora, non avremmo potuto sostenere e di cui i cittadini avrebbero pagato un prezzo altissimo. Battaglie queste, che la sinistra dovrebbe portare avanti sempre, in ogni comune della nostra provincia e con il supporto di tutto il Partito Democratico, non solo attraverso sterili comunicati stampa”.

Dura la replica del segretario del circolo PD di Sora alle dichiarazioni dell’ex europarlamentare Francesco De Angelis che accusa il PD sorano di aver salvato la Giunta di centrodestra ed aver contaminato il DNA del PD. “De Angelis stia pure sereno – aggiunge Tucci – nessuno modificherà il DNA del nostro partito. Sappiamo bene quale è la nostra identità e con la stessa coerenza di sempre, lavoreremo per l’interesse dei nostri concittadini e del nostro territorio”.

“Comprendo perfettamente – puntualizza la Tucci – che il clima delle provinciali ed il progetto di rinnovamento che il PD sta coraggiosamente attuando anche nella nostra provincia, contro una classe politica che finora ha prodotto ben pochi risultati stando seduta nelle stanze della Federazione, possa spaventare alcuni dirigenti provinciali. Ma sia ben chiara una cosa: non faremo alcun passo indietro, né ricorderemo con nostalgia un passato ormai andato. Stiamo costruendo il futuro della nostra città e del nostro partito. Certamente per i nostalgici dei tempi andati e della sinistra radicale, c’è e ci sarà sempre spazio nel partito di Sel.”

“Sulle prossime elezioni provinciali – conclude Tiziana Tucci – credo che alcuni esponenti del PD provinciale stiano facendo una battaglia inutile, ed utile solo per salvare loro stessi da un destino ormai segnato, utilizzando toni da prima repubblica e dimenticando la vera ratio della legge Delrio, che gli consiglio di leggere, così, tanto per capire meglio, quale ruolo e competenze avrà l’ente di secondo livello che ci si approssima ad eleggere. Rimbocchiamoci le maniche tutti insieme e lavoriamo per il bene comune della città e non per il mero interesse personale di pochi”.

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu