4 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 1.011 VOLTE

Il problema degli LSU della provincia di Frosinone risolto definitivamente. Ecco come

«L’amministrazione regionale del Presidente Zingaretti ha finalmente e definitivamente risolto il problema degli Lsu. Dopo numerosi incontri con il Ministero del Lavoro, il 27 dicembre scorso è stata firmata la convenzione per evitare che gli Lsu dovessero essere licenziati, affermando così il pieno diritto al lavoro e alla retribuzione. Anche di tutti gli Lsu della provincia di Frosinone.

Un iter definito in ogni minimo dettaglio e passaggio. Si è stabilito di convocare tutti i comuni interessati dalla Regione. Succesivamente, si verificherà, con ciascun ente, quanti Lsu il Comune può mantenere in pianta organica. Per quel numero di lavoratori la Regione pagherà al Comune sia il pregresso che i mesi che mancano alla scadenza della Convenzione. Per il numero di lavoratori in eccesso, la Regione e il Ministero riapriranno il bacino nazionale.

Per esempio: se un comune ha assunto 10 Lsu e ne può tenere solo 2, per i 2 lavoratori, selezionati secondo criteri di legge, la Regione riprenderà a pagare la vecchia convenzione; per gli altri 8 sarà riaperto il bacino che è cofinanziato da Ministero e Regione. Il bacino nazionale è a tempo indeterminato.

Così facendo abbiamo salvato tutti i lavoratori e nessuno verrà licenziato. Anche gli Lsu che sono stati sospesi o licenziati verranno salvaguardati e rimessi nel bacino nazionale, tornando così a percepire l’indennità mensile.

Proprio ieri sono cominciate le convocazioni dei comuni. È questo un ulteriore risultato di un’amministrazione che con i fatti è dalla parte dei cittadini. Nel caso specifico offrendo sicurezze a chi per tanti anni è vissuto nella precarietà e nell’incertezza del posto di lavoro».

Mauro Buschini

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu