1’ di lettura

Il Rotary premia l’Accademia delle Belle Arti. La soddisfazione del presidente Tersigni

Nei giorni scorsi, nell’aula magna del “Tiravanti”, sede dell’Accademia di Belle arti di Frosinone, è stato consegnato “Un premio per l’Accademia 2016”, borsa di studio istituita dal Rotary club Frosinone giunta alla seconda edizione. Al bando di concorso, pubblicato a marzo scorso, hanno risposto 18 studenti attivi nel settore delle arti grafiche. Tra i requisiti richiesti per l’ammissione al premio, la regolarità della media degli esami sostenuti nel triennio, media che non doveva essere inferiore a 27/30 per l’anno accademico 2015-2016.

La commissione (composta da Luigi Fiorletta, direttore dell’Accademia; Luigi Valchera, delegato RC Club; Tiziana D’Acchille, direttrice dell’Accademia di Belle Arti di Roma; Francesca Di Gioia, storica dell’arte; Andrea Volo, artista) ha riscontrato, all’unanimità, per tutti gli elaborati grafici presentati un buon livello tecnico e stilistico. Dopo attenta valutazione, ha deciso di assegnare il premio a Carmine Bastianelli che ha partecipato al concorso con l’opera dal titolo “Genesi”. Menzione speciale a “Metamorfosi naturale” di Daniela Aquilano, per l’originalità del tema e il carattere innovativo nella trattazione del soggetto.

Il Presidente del Rotary Club Frosinone, , nel corso della cerimonia di premiazione, ha sottolineato come “il Rotary Frosinone sia promotore di cultura, arte, conoscenza e formazione”, ringraziando, a nome di tutti i soci, il direttore Luigi Fiorletta che, con il suo lavoro, “creando una grande sinergia di intenti, ha permesso al Club di attribuire il premio al miglior studente e di promuovere la cultura quale faro per una società migliore, che guarda al futuro con speranza e voglia di migliorare”. Tersigni ha ringraziato anche il socio Luigi Valchera, che ha collaborato alla stesura del bando e ha partecipato, come membro della commissione di valutazione, alla selezione del vincitore.

Ilaria Ferri
Ufficio Stampa Rotary Club Frosinone

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Jolly Auto

Scopriamo da Jolly Auto la Fiat 500 "La prima", la nuova city car elettrica della casa automobilistica torinese.

MAMA h24

MAMA H24 è il servizio di assistenza familiare che ha come obiettivo quello di migliorare la qualità della vita di persone non più autosufficienti e delle loro famiglie, offrendo loro un supporto adeguato, qualificato e affidabile.

Farmacia Tari Capone

Ad Isola del Liri presso la Farmacia Tari Capone (in Corso Roma n. 13), solo su appuntamento telefonico: 0776-809232.

mascherina FFP2 e FFP3

Mascherine FFP2, FFP3 e chirurgiche: quali proteggono noi e quali solamente gli altri

Visto che non sono più introvabili come un tempo, cerchiamo di capire quale scegliere.

A Modo Mio Lavazza

A Modo Mio Lavazza: caffè a casa come al bar

Dalla passione di Lavazza per il caffè prende vita A Modo Mio: un sistema fatto di miscele selezionate e macchine ...

sacca da golf

La nuova sacca da Golf di Callaway

Un bellissimo regalo per i giocatori di golf più esigenti.

cassa bluetooth

Bello da guardare e bello da sentire

Audio ricco, dinamico e incredibilmente raffinato. Beosound 2 offre un'esperienza audio stellare, veramente potente.

bicicletta elettrica

La bicicletta elettrica che non sembra elettrica

La nuova e-bike con la batteria che non si vede.

Lattoferrina Covid

Lattoferrina e Covid: serve o non serve per prevenire il Coronavirus? Facciamo chiarezza

Lattoferrina Covid: chissà quante persone nelle ultime settimane hanno digitato queste due parole su Google per capire qualcosa in più ...

saturimetro

Saturimetro: perché è utile averlo in casa?

Saturimetro: cos'è, a cosa serve, come si usa e come si legge.

Apple iPhone 12

Apple iPhone 12 già a prezzo scontato su Amazon

Apple iPhone 12 è uno degli smartphone iOS più avanzati e completi che ci siano in circolazione.

PlayStation 5

PlayStation 5: vista e sparita in quattro e quattro otto. Mistero della fede...

Davvero incredibile ciò che è accaduto qualche giorno fa. Sono tantissimi quelli rimasti con un enorme punto interrogativo sopra i capelli.