venerdì 22 marzo 2013

Il sorano Luca Mascolo in scena al Teatro India. Ultime repliche romane di “IN CERCA D’AUTORE” di Pirandello diretto da Luca Ronconi

In scena fino a giovedì 28 marzo, presso il Teatro India di Roma, “In cerca d’autore. Sudio sui Sei personaggi” di Luigi Pirandello, diretto da Luca Ronconi. A calcare la scena nel ruolo del Padre l’artista sorano Luca Mascolo (in alto a sinistra nella foto), attore emergente diplomato all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”. Il ruolo del Padre, tra l’altro, è l’unico per il quale il Maestro Ronconi ha voluto una doppia distribuzione affidando la parte che fu di Romolo Valli, anche a Massimo Odierna.

Lo spettacolo nasce da uno studio durato 3 anni, partito nel 2010 in Umbria ed approdato al suo esito spettacolare al 55° “Festival dei Due Mondi” di Spoleto nel luglio del 2012. L’allestimento romano è il terzo dopo quelli di Spoleto e di Milano al Piccolo Teatro Studio. Lo spettacolo sarà ancora in scena a Firenze, dal 3 al 5 maggio, nel complesso dell’ ex stazione ferroviaria Leopolda.

“In cerca d’autore” è in scena a Roma dal 2 marzo, ed ha registrato fino a questo momento il “tutto esaurito” nelle molteplici repliche; un successo esemplare che non fa altro che confermare lo spessore artistico del regista Luca Ronconi e del suo team di giovani attori, che hanno dato al testo pirandelliano una chiave di lettura inedita e sorprendente, liberandolo dal tradizionale peso della metafora del “teatro nel teatro” ed assottigliando la convinzione che la vita reale sia così lontana da quella immaginaria.

Di seguito riportiamo quanto dichiarato dal giornalista Mario Di Calo nella sua recensione apparsa sul Corriere dello Spettacolo martedì 12 marzo:

“(…) Bravissimi i tre interpreti de il Capocominco, la Figliastra ed il Padre, rispettivamente interpretati da Davide Gagliardini, Lucrezia Guidone e Luca Mascolo, quest’ultimo un talento assoluto, un rubino puro nel giovane talentato italiano, che si può trovare in giro per i teatri della penisola che, efficiente nelle molteplici e sempre nuove variazioni tonali e nella dinamica scioltezza fisica mostrata, appare nella sue giovane età un attore di provata esperienza e professionalità. Non gli è da meno tutta la compagine dell’intero gruppo di giovani ex-allievi che a pieno diritto possono appartenere al popolo del teatro italiano e ben si presentano e con orgoglio al proscenio impietriti per gli applausi dopo che il Padre abbia pronunciato lo straordinario finale “Macchè finzione, realtà signori, realtà…”.

Elena Quadrini – Sora24
Foto: Luigi La Selva

Commenti

wpDiscuz
Menu