Il vescovo Gerardo Antonazzo incontra i Sindaci dei Comuni della Valle di Comino

Se sei già abbonato clicca qui per accedere.

Mons. Gerardo Antonazzo, fin dal suo insediamento, ha sempre caldamente espresso il desiderio di avere un incontro di conoscenza e di amicizia con tutti i sindaci del Comuni, inclusi nell’ambito territoriale della Diocesi di Sora-Aquino-Pontecorvo. Ultimamente è stata la  volta  di avvicinare e confrontarsi con  i  primi cittadini  della zona della Valle di Comino. Il vescovo Gerardo desidera sempre più conoscere a fondo la realtà sociale, civile ed economica del nostro territorio. Insieme ai sindaci hanno preso parte all’incontro anche i presbiteri della zona della Valle di Comino. L’incontro si è tenuto il 23 Novembre scorso presso il convento di Vicalvi offrendo  frutti di speranza. “Il vescovo Gerardo e i sindaci della Valle di  Comino,  ha comunicato don Alessandro Rea, parroco di Fontechiari e responsabile della pagina diocesana di “Avvenire Lazio7”, hanno dato luogo a idee, riflessioni e progetti per concordare un cammino condiviso. Il nostro vescovo ha affermato che l’intersecazione delle due sfere di competenza è necessaria: nature diverse ma unica intenzione di promuovere l’uomo». I sindaci, ci ha detto don Alessandro, hanno così esposto le loro idee. Riccardo Frattaroli, sindaco di Settefrati: «Le forti divergenze tra le istituzioni Chiesa e Comune, hanno contraddistinto le singole azioni; vedersi insieme è necessario per il bene comune. Nessuna contrapposizione, ma una vera convergenza trasparente». Il sindaco di Casalattico, Giuseppe Benedetti: «Decadimento sociale: la gente è arrabbiata con i capi di governo. Ci sono problematiche di socializzazione: c’è bisogno di coinvolgimento giovanile per una progettualità di unione. L’aggregazione sportiva o una cooperativa sociale potrebbero essere delle soluzioni. Incentiviamo le giovani coppie ad abitare nella nostra vallata».Il sindaco di Casalvieri, Franco Moscone: «Creare strutture che non solo aiutino le famiglie a sopravvivere nei bisogni materiali, ma costituire centri di ascolto, per questo è necessario una collaborazione con la Caritas».Il sindaco di Alvito, Emilio Martini: «Comune e Chiesa parlano la stessa lingua. La Chiesa poi ha una capacità di attrazione fondamentale per le feste religiose, quindi la collaborazione con l’istituzione civile è possibile, attuabile ed efficace». Il sindaco di San Donato V.C., Antonello Antonellis: «Dove si è deboli ci si sostiene a vicenda. Bisogna creare un progetto, grazie anche al GAL, per un artigianato giovanile, in collaborazione tra Chiesa e Comune. Riscopriamo l’attività della formazione umana e lavorativa, come fece don Bosco. In realtà si tratta di una dimensione culturale unica, dove il divario di competenza riesce tranquillamente a scomparire con una intenzione sociale senza interesse o pretese». Il sindaco di Gallinaro, Piero Volante: «Sottolineo solo la mancanza dei giovani alla vita sociale, probabilmente per sfiducia in questo frangente politico–governativo. Impegniamo le strutture esistenti nell’interesse dei giovani». Il sindaco di Posta Fibreno, Santino Mele: «È l’aggregazione che ci rende forti. Dobbiamo trovare fondi per le nostre attività e dare ai giovani l’immagine del Gruppo: Non il palazzo, non la politica. Abbiamo bisogno di un Paracadute Spirituale per non lasciare mai soli i nostri giovani». Il sindaco di Fontechiari, Pietro Muscedere: «Il cittadino si rivolge alle due figure che maggiormente dovrebbero ascoltare: il sindaco e il parroco. Dovremmo ascoltare, con ingegno saper dare un aiuto, anche senza soluzione. Seguiamo i giovani, sì; ma diamo attenzione agli anziani». Il sindaco di Vicalvi, Gabriele Riccardi: «La tecnologia e l’era delle comunicazioni stanno isolando il giovane. Non comunichiamo più in maniera tradizionale. Mi chiedo, da padre, come si può formare un giovane e dove ci porterà questo meccanismo?». Il sindaco di Picinisco, Marco Scappaticci: «In sinergia con al Chiesa si deve ricentrare la comunicazione verso una direzione corretta. I social network la stanno incanalando verso scelte e visioni dove il contatto è inesistente e l’emozione diventa digitale».

Clicca qui per seguirci su Google News o clicca qui per seguirci su Telegram e ricevere sul tuo smartphone una notifica per ogni nuova notizia. Clicca qui sotto sul bottone "Mi piace" per seguirci su Facebook:
CORONAVIRUS » Situazione a Sora sotto controllo
MESSAGGIO PROMOZIONALE

Promozione valida fino al 3 Marzo 2020. Non dimenticate la possibilità di fare spesa fino alle 22 a Sora e fino a mezzanotte a Isola Superiore!

Strade

SORA - Prosegue la riqualificazione delle strade: completati 1,2 km in via Trecce (zona Pantano)

Il Sindaco, Roberto De Donatis, annuncia i prossimi interventi in programma.

Coronavirus

COVID-19: massima attenzione, no allarmismo. Dichiarazione del Sindaco di Sora, Roberto De Donatis

Il primo cittadino invita i sorani alla calma pur sottolineando l'inevitabile stato di allerta.

Scuola Renzo Piano

SORA - Scuola innovativa: nelle adiacenze un altro "regalo" di Renzo Piano e del suo G124

Il Sindaco, Roberto De Donatis, mostra e spiega come diventerà l'edificio residenziale adiacente a quello scolastico.

Pista ciclabile

SORA - Pista ciclabile Pontrinio-Tofaro: lavori in primavera

In via di sottoscrizione il contratto con l’impresa. A seguire, partirà la fase operativa.

Scuola San Rocco

SORA - Scuola San Rocco: proseguono i lavori di riqualificazione

Il Sindaco di Sora, Roberto De Donatis: «Palestra quasi completata. A seguire, adeguamento sismico e sostituzione di tutti gli infissi. ...