Impatto delle antenne in via Cellaro sulla necropoli: la Soprintendenza Archeologica investita della vicenda

La nota del consigliere 5 Stelle Fabrizio Pintori.

«Il M5S Sora recentemente aveva rappresentato agli uffici del Comune che in via Cellaro, nel sito dove dovrebbe sorgere un traliccio per le antenne per le comunicazioni elettroniche, è presente una necropoli risalente all’VIII secolo A.C. (si veda il seguente link).

La segnalazione si era resa necessaria – oltre che per gli ovvi motivi di tutela del bene archeologico – soprattutto per dare voce e cercare di tutelare tutti quei cittadini che, negli ultimi tempi, avevano manifestato forte preoccupazione per le eventuali conseguenze sulla salute che l‘esposizione continua alle onde elettromagnetiche (il cosiddetto “Elettrosmog”) trasmesse dalle antenne potrebbe provocare.

Si è appreso che il Comune con una lettera, dello scorso 6 novembre, ha investito della questione anche la Soprintendenza Archeologica e, nell’attesa che questa si pronunci, ha diffidato le società interessate dal dare inizio ai lavori.

La Soprintendenza dovrà valutare l’impatto che la realizzazione del traliccio per le antenne avrebbe nel caso in cui si volesse procedere con degli interventi per la valorizzazione della necropoli, anche alla luce del fatto che l’area della necropoli è certamente più estesa come attestato dalla stessa Soprintendenza con una lettera del 2 aprile 2010. In attesa degli sviluppi dell’iter della procedura, il M5S Sora continuerà a seguire la vicenda e a vigilare con la massima attenzione». È quanto dichiara il portavoce e consigliere comunale del Movimento Cinque Stelle di Sora, Fabrizio Pintori.

SPONSOR

L'apertura fino alle 22 del supermercato situato a San Giuliano è già attiva.

SPONSOR

La nuova promozione in vigore dal 3 al 20 Ottobre 2019.