2’ di lettura

COMUNICATO STAMPA

Infrastrutture e viabilità, 5 interventi su Sora e Broccostella per un totale di 4 milioni di euro

De Angelis in Comune a Sora per presentare i progetti. Insieme a lui i sindaci Luca Di Stefano e Domenico Urbano.

Infrastrutture e viabilità, 5 interventi su Sora e Broccostella A presentarli il presidente del Consorzio Asi Francesco De Angelis La spesa è di oltre 4 milioni di euro Cinque interventi sull’agglomerato industriale di Sora (tra Sora e Broccostella) e un ingente impiego di risorse, pari ad oltre quattro milioni di euro. Per la precisione 4.290.000 euro. Sono stati presentati questa mattina presso il Comune di Sora dal presidente del Consorzio per lo Sviluppo Industriale Francesco De Angelis. Insieme a lui i sindaci di Sora e Broccostella, rispettivamente Luca Di Stefano e Domenico Urbano. Cinque, come detto, gli interventi che di qui a poco saranno realizzati nell’agglomerato industriale di Sora.

In particolare, due dei cinque interventi presentati sono stati progettati insieme ad Astral e Regione Lazio, mentre gli altri tre sono stati progettati dal Consorzio Asi e saranno realizzati dal Consorzio Unico, che sarà una realtà nel mese di dicembre. A Sora, per un importo di circa un 1.000.000 di euro, si andrà a mettere in sicurezza l’incrocio di via di Villa Carrara con la Strada Regionale 267, con la realizzazione di una rotatoria. A Broccostella è in programma la messa in sicurezza di via Ferrazza, per un importo di 590.000 euro. Questi due interventi sono frutto della collaborazione con Astral e, come sottolineato nel corso della conferenza stampa dal presidente De Angelis, vedranno l’apertura dei cantieri entro i primi sei mesi del prossimo anno. Per quanto riguarda gli altri tre interventi, a Broccostella sarà realizzata la rotatoria dell’intersezione della Strada Regionale 267 con via Stella. L’importo è di 1.000.000 di euro. A Sora in programma la realizzazione della strada in via Felci, nella zona del Distretto del tessile, per un importo di 700.000 euro e sempre a Sora è prevista la realizzazione della strada di penetrazione in via Ferrazza, all’altezza della società Pegaso fino alla società Gliottone Marmi.

Soddisfazione è stata espressa dal sindaco di Sora, Luca Di Stefano. «Il presidente De Angelis rappresenta la concretezza della politica e l’attenzione al territorio. Le nuove infrastrutture – ha commentato il sindaco di Sora – attireranno nuovi investitori e saranno fondamentali per la sicurezza dei cittadini. Sono interventi utili alla viabilità e dimostrano grande attenzione al mondo dell’imprenditoria. È da qui che noi dobbiamo ripartire, dando agli imprenditori delle certezze». Il sindaco Di Stefano ha anche annunciato l’istituzione di un tavolo tecnico con Astral con l’obiettivo di trasferire a quest’ultima la competenza delle strade e facilitare, di conseguenza, anche la competenza delle stesse. Soprattutto in tema di manutenzione.

Gli ha fatto eco il sindaco di Broccostella, Domenico Urbano. «Parliamo di interventi necessari alla viabilità sul territorio e che andranno a sgravare anche le strade cittadine dal traffico pesante. Ringrazio per questo il presidente De Angelis e lo sfatt tecnico-amministrativo del Consorzio”.

Ad illustrare gli interventi, accompagnato dall’architetto Montoni, dell’ufficio tecnico del Consorzio, il presidente del Consorzio Industriale Francesco De Angelis. «Ciò che presentiamo oggi è il frutto di un lavoro importante fatto con i sindaci in questi mesi. Ci tengo a dire una cosa: non sono annunci! Quella che presentiamo non è carta, perché a breve apriremo i cantieri. Il resto è già stato fatto. Le delibere sono state approvate, le risorse ci sono. Ora faremo le gare e partiremo con i lavori. Le prime due opere partiranno entro i primi sei mesi del 2022. Questi interventi – ha aggiunto De Angelis – sono frutto del lavoro anche con le associazioni di categoria e sono felice che oggi sia presente anche il presidente di Federlazio Polito. Sono opere che vengono fatte nell’interesse dell’intero territorio, perché vogliamo far sì che anche le aree interne, ma importanti sotto il profilo economico-produttivo, tornino ad essere protagoniste». Sull’ultimo intervento, la strada di penetrazione di via Ferrazza, De Angelis ha ricordato di aver preso un impegno con gli imprenditori un anno fa. «Ci rendiamo conto – ha aggiunto – che senza infrastrutture e senza la digitalizzazione diventa complicato essere competitivi. A me piace fare le cose concrete. Ecco perché sono venuto oggi, perché partiamo con i cantieri. E perché vogliamo che questo comprensorio cresca insieme al tessuto economico produttivo».