Inosservanza DPCM Coronavirus: un’altra trentina di denunce da parte dei Carabinieri di Frosinone

Chi dice di andare per asparagi e chi dalla nonna. I denunciati di oggi risiedono a: Frosinone, Cassino, Alatri, Anagni, Paliano, Morolo, Guarcino, Fiuggi, Veroli, Atina, Cervaro, Sant'Elia.

Continuano incessantemente i controlli disposti da questo Comando tesi al contrasto dell’inosservanza alle disposizioni di cui al D.P.C.M. del 9 marzo u.s. in materia di contenimento del contagio dal Covid – 19. Nell’ambito di tali servizi, i Reparti dipendenti, in tutte le articolazioni operative hanno denunciato per “inosservanza di un provvedimento dell’Autorità” circa 30 persone:

ad Anagni, Paliano, Morolo, i militari della Compagnia di Anagni hanno denunciato 7 persone, di cui 4 in Paliano (tra cui due minorenni), 2 in Anagni, 1 a Morolo, che a seguito del controllo fornivano motivazioni non rientranti nelle condizioni di necessità ed esigenze previste dal decreto in argomento. Tra i 7 denunciati figura anche un 33enne ferentinate, sottoposto ad avviso orale e già censito per reati contro la persona, deferito anche per “false generalità”;

a Frosinone e Castro dei Volsci, i militari del NOR, Sezione Radiomobile, della locale Compagnia di Frosinone e della locale Stazione hanno denunciato 3 persone che a seguito del controllo fornivano motivazioni non rientranti nelle condizioni di necessità ed esigenze previste dal decreto in argomento. Dall’inizio dell’emergenza nazionale COVID-19 i militari della Compagnia di Frosinone hanno effettuato controlli nei confronti di oltre 1.400 persone e 420 esercizi pubblici;

a Cassino, i militari della locale Stazione, hanno proceduto al deferimento in stato di libertà per inosservanza al provvedimento del Decreto Ministeriale del 09.03.2020 e violazione del Testo Unico sull’Immigrazione, un 18enne, cittadino afgano, domiciliato a Napoli, fermato nei pressi della fermata dell’autobus di Piazza Garibaldi senza giustificato motivo;

a Cassino, i militari della Sezione Radiomobile della locale Compagnia hanno denunciato un 24enne residente a Cassino titolare di un bar in centro. I militari operanti hanno notato alcuni clienti, seduti presso l’attività del denunciato, intenti alla consumazione di un caffè che alla vista dei militari si sono dileguati. Il 24enne, pertanto, è stato segnalato alle autorità preposte per l’emissione di un’ordinanza di chiusura dell’attività, così come previsto dal citato D.P.C.M.. Altre denunce effettuata dai Carabinieri riguardano un 20enne siciliano, controllato mentre circolava in sella alla sua bicicletta, un 43enne marocchino, residente in Aquino, un 22enne del posto mentre passeggiavano per le vie della Città Martire, un 27enne, residente a Piedimonte San Germano, che ha riferito di aver fatto visita alla nonna, un 21 enne del luogo, che non ha fornito alcuna plausibile giustificazione ed un 32enne marocchino, domiciliato a Sant’Apollinare, sorpreso dopo aver fatto visita ad un suo connazionale;

a Sant’Elia Fiumerapido, i militari della locale Stazione hanno denunciato un 74enne, residente a Cassino, controllato mentre era in fila nei pressi di una rivendita di tabacchi, motivazione vietata dalla normativa di contenimento disposta dal D.P.C.M.;

a Cervaro, i militari della locale Stazione hanno denunciato un 68enne, sorpreso mentre passeggiava per le vie di quel Comune senza fornire nessuna motivazione in merito;

a Atina, i militari della locale Stazione hanno denunciato 3 persone, due coniugi controllati a bordo della propria autovettura che dichiaravano di essersi recati presso un tabaccaio per inviare una mail ad una finanziaria ed una 65enne di Villa Latina che non forniva nessuna giustificazione plausibile in merito alla sua presenza. Sempre in Atina i Carabinieri della Stazione di Picinisco, hanno denunciato un egiziano 21enne, residente in Atina, che ha affermato di accompagnare un amico presso un bancomat;

a Alatri, i militari della locale Compagnia hanno controllato 104 persone e 3 esercizi commerciali. Nell’ambito di questi servizi i Carabinieri della locale Stazione hanno denunciato una 54enne di Frosinone controllata alla guida della sua autovettura dopo aver effettuato compere presso il centro commerciale Panorama in Alatri pur abitando a Frosinone;

a Alatri, i militari del NORM della locale Compagnia hanno denunciato un 64enne di Guarcino, che fermato a bordo della sua autovettura adduceva come motivazione quella far visita alla sorella in Fiuggi;

a Veroli, i militari della locale Stazione hanno denunciato un 44enne rumeno, già censito per reati inerenti l’immigrazione, ed un 28enne rumeno, entrambi residenti a Frosinone, che fermati a bordo di un’autovettura non fornivano alcun giustificato motivo;

a Fiuggi, i militari della locale Stazione hanno denunciato un 56enne di Arcinazzo Romano (RM), già censito per reati inerenti gli stupefacenti, fermato a bordo della sua auto senza un giustificato motivo ed un 54enne di Acuto, già censito per reati contro la persona, il patrimonio e resistenza ed oltraggio a P.U., fermato a piedi mentre passeggiava in centro senza alcun giustificato motivo;

a Guarcino, i militari della locale Stazione hanno denunciato 2 persone, un 55enne di Alatri controllato su un trattore agricolo mentre si portava presso il suo terreno agricolo ed un 70enne di Trivigliano che fermato alla guida della sua auto ha dichiarato di aver effettuato la raccolta di asparagi.