5 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 82 VOLTE

“Insieme per Sora” a Giacomo Iula: “La partita si giochi in campo e non negli spogliatoi!”

Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota stampa a firma del gruppo politico “Insieme per Sora”.

A leggere le dichiarazioni che il presidente del Consiglio Comunale di Sora Giacomo Iula ha deciso di affidare al proprio profilo personale di Facebook (clicca qui per leggere), verrebbe da pensare che, finalmente, si sia arrivati alla resa dei conti che molti, inclusi alcuni consiglieri di opposizione, chiedevano con insistenza. Si tratta di una precisa e perentoria richiesta di verifica che nasce dalle divisioni latenti che hanno sempre caratterizzato la vita dell’amministrazione Tersigni (che almeno non si affanna più a negarle), e che sono uscite alla luce del sole in occasione delle ultime elezioni regionali.

Era chiaro sin dal primo giorno seguente alle consultazioni elettorali che la distanza evidenziatasi nell’appoggio a due diversi candidati alla Pisana avrebbe portato alla creazione di un solco difficilmente colmabile se non attraverso una ‘sanguinosa’ analisi di quanto accaduto. Con le sue parole, quindi, il presidente Iula apre di fatto una crisi i cui risvolti sono tutti da definire. La maggioranza comunale, ormai, è spaccata in due e, se non si dovesse trovare una soluzione adeguata al più presto, a rimetterci sarà solo Sora, che oggi ha già un’amministrazione sostanzialmente paralizzata.

E’ altrettanto chiaro, visti i toni per così dire ‘definitivi’ utilizzati da Iula, che il risultato di questa verifica dovrà vedere, con ogni probabilità, una delle due parti inchinarsi all’altra. Non c’è più spazio, infatti, per applicare un paio di cerotti che dureranno al massimo fino all’estate prima di una nuova crisi.

A Giacomo Iula, pertanto, va dato atto di aver tagliato la testa al toro ed essere uscito allo scoperto, mettendo in luce una situazione che, evidentemente, appare oggi non più sostenibile. Lo stesso Iula, tuttavia, specifica di volere un incontro segreto nel quale trattare simili temi. A lui vogliamo dare un suggerimento: quando si tratta del bene di Sora non si può operare senza che i cittadini sappiano cosa sta accadendo. Temi come questi, infatti, possono e devono trovare nel Consiglio Comunale il giusto sbocco. Se si parla del governo della città, non si deve nutrire alcun timore e valutare ogni argomento alla luce del sole, di fronte ai cittadini.

A meno che gli equilibri dell’attuale amministrazione non si reggano su altre questione meno chiare, come ad esempio poltrone o incarichi per mantenere promesse in campo scolastico, commerciale o sociale, tanto da sconsigliare che i sorani vengano a conoscenza di simili dinamiche. In quel caso, saremmo costretti a pensare che quella del presidente del Consiglio sia stata solo una ‘boutade’ domenicale ispirata da una cattiva digestione, che magari già oggi, negli uffici comunali, qualcuno provvederà a ridimensionare. Il presidente Iula ha dato il calcio d’inizio: la partita ora deve essere giocata in campo e non negli spogliatoi, per tutti i cittadini!

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu