3 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 847 VOLTE

Insieme per Sora: «Il lupo perde il pelo ma non il vizio, quant’è vero!»

Il lupo perde il pelo ma non il vizio: quant’è vero! Neanche il tempo di metabolizzare la sgradevole sensazione generata dall’incarico di progettazione affidato al figlio del consigliere comunale Celso Costantini (questione che rimane ancora con tuti gli interrogativi in sospeso) che già si torna a parlare di moralità ed etica nelle pratiche amministrative.

Stavolta, il protagonista è un altro componente di questa granitica maggioranza comunale: il consigliere Salvatore Meglio, titolare dell’agenzia di assicurazione che ha emesso le polizze per alcune auto di proprietà del comune. Anche in questo caso, allora, è giusto sottolineare che nulla, dal punto di vista procedurale, vieta che il comune faccia ricorso ad una compagnia assicurativa direttamente legata ad un componente della maggioranza. Ciò che, come già accaduto poche settimane fa, intendiamo rimarcare, è l’opportunità e l’eticità di un comportamento che, per tutta una serie di ragioni, poteva sicuramente essere evitato.

Evidentemente, la questione morale non riveste un ruolo di primo piano all’interno dell’amministrazione comunale, che continua a stupirci con simili provvedimenti anziché dedicarsi, almeno per una volta in oltre tre anni, a meravigliarci con qualche politica economica o sociale sviluppata con criterio e lungimiranza. Ma tant’è: del resto, anche noi abbiamo imparato a conoscerli e sappiamo che non si può chiedere ad un elefante di fare la gazzella. L’apnea verso il 2016 prosegue.

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu