1’ di lettura

Isola del Liri: «estate scarna, città vuota, assessore in Francia. Caringi non può cantare e portare la croce»

La programmazione estiva degli eventi non è mai stata tanto scarna. L’Assessore alla Cultura , che da diversi giorni si gode le ferie in una nota località balneare francese ha lasciato il suo assessorato nelle mani dal volenteroso vice-sindaco Angelo Caringi che per quanto tenace non può “cantare e portare” la croce. Nel frattempo pare che anche la giovane D’Ambrosio , assessore alllo Sport, Turismo,Spettacolo,sia partita per un periodo di riposo proprio a ridosso della “Notte bianca dello Sport” programmata già da tempo.

Risultato: la notte bianca non si farà, pare che gli Amministratori stiano giustificando l’annullamento dell’evento con il maltempo.
Nella programmazione estiva dell’Assessorato alla Cultura ci sono eventi organizzati da Associazioni laiche e religiose , pellegrinaggi, sagre, sfilate con Miss in bikini sotto le stelle, Karaoke ma nulla direttamente stabilito e gestito dal neo Assessore.

Le uniche manifestazioni che hanno fatto registrare successo di pubblico sono state il “Liri Blues” e la “Cascatalonga” . “Il Liri Blues” resta la più qualificata per quanto riguarda l’ambito musicale e soltanto grazie agli organizzatori il Festival, famoso in tutto il mondo, si è potuto svolgere anche quest’anno. Il resto è sotto gli occhi di tutti: impreparazione, improvvisazione, assessori in ferie e una città… semivuota, svuotata non solo dal maltempo ma dalla latitanza dell’Amministrazione Quadrini che per ora di cultura “non ne mangia”.

Angela Mancini
Consigliere Comunale “Progetto Comune”

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti