ISOLA DEL LIRI – In scena “L’amica delle mogli” di Luigi Pirandello, diretto da Ivano Capocciama

Mercoledì 24 aprile alle ore 21:00 presso il Cinema Teatro Mangoni ad Isola del Liri si svolgerà una delle più significative opere adattate dalla regia di Ivano Capocciama.

“Mettere in scena Pirandello è come recitare a voce alta una preghiera antica mentre, intorno, si sente un forte odore di incenso e di rose – parole di Ivano Capocciama – È quello l’odore dei santi, delle necessità, dei limiti, delle paure, dei miracoli, delle disgrazie e dell’aldilà.

Una sottile nebbia di cipria avvolge i movimenti dei personaggi pirandelliani colti in un mulinare doloroso da mammiferi impazziti e afflitti, paralizzati e seduttivi, masochisti e romantici come chi brucia sul patibolo e sa che, ad attenderlo, c’è solo un cielo sì consolatore, ma nero come la stoffa impolverata delle quinte del palcoscenico.

Il mio nuovo Pirandello è la declinazione di un incontro perturbante tra la fedeltà estrema (i pinguini scelgono un solo pinguino per la vita) e l’elemento distruttore (un ranocchio), un tipo di operazione drammaturgica che mina non solo le relazioni tra i personaggi, intese come pericolose oscillazioni da balera in bilico sul baratro, ma anche la natura stessa della scrittura pirandelliana, smembrata e ricucita come un corpo morto da rianimare con un atteggiamento prometeico da romanzo gotico alla “Frankenstein”.

“L’amica delle mogli” è solo una danza macabra di mammiferi e anfibi sospesa su di un filo di seta che collega il mondo dei desideri impossibili e la dolorosa, inevitabile e omicida rivelazione delle più oscure verità”.

Avvertenza per chi deciderà di incontrare “L’amica delle mogli”, a pochi giorni prima del debutto: il mio nuovo spettacolo è un Pirandello abbastanza raro, si tratta di un’opera molto poco rappresentata, estremamente disarmante, sconcertante e tremendamente feroce.
Con tale opera Ivano a cercato, a modo suo, di rendere questa ferocia in una messa in scena che nasce da scomode riflessioni: cosa può minare un sentimento? Cos’è l’inconfessato? In quale oscura zona del cuore si annidano i rancori, i rimpianti, le cose che non possiamo perdonarci? Quale effetto devastante può avere, dentro di noi, un desiderio impossibile? È proprio lo scontro con un desiderio impossibile il senso assoluto del mio nuovo lavoro che, spero, possiate apprezzare per ciò che vi mostrerà e che, non ve lo nascondo, vi lascerà profondamente feriti.

Raffaele Sciarretta – Sora24

SPONSOR

Vi aspettiamo presso la sede del Gruppo Jolly Automobili, S.S. dei Monti Lepini km 6,600, a pochi metri dal casello autostradale di Frosinone.

SPONSOR

Maxi sconti su tantissimi prodotti selezionati per te. Promozione valida fino al 17 Novembre.