1’ di lettura

MESSAGGIO PROMOZIONALE

Isola del Liri nel caos per le riprese di un film in centro

Nei pomeriggi di martedì 25 e giovedì 27, Isola del Liri è stata invasa da ballerini e soubrette, comparse di un film il cui scopo rimane ancora un mistero.

Neppure il tempo di far arrivare l’estate che un gruppo di snobissimi giovani allegri hanno dato spettacolo nel centro della Città delle Cascate. Dal nulla, all’improvviso, comparse di ballerini e di attori hanno invaso il tratto del corso centrale che va da piazza Boncompagni alla Cascata Grande, esibendosi in balli di break dance e hip hop. Il tutto è stato filmato da telecamere e droni per la realizzazione di un cortometraggio.

L’area interessata è stata frettolosamente chiusa al traffico per dar spazio alla festa improvvisata, causando lunghe code ed il blocco del traffico. Due giorni di sfilate, tanto esuberanti quanto esagerate, ci spingono a domandarci: Chi si credono di essere gli organizzatori?

Il trambusto di queste giornate ha stuzzicato la curiosità di noi cronisti come quella dei molti passanti ignari che si sono visti coinvolti in un set a cielo aperto. Dopo qualche indagine non possiamo rivelare niente di certo; ma nel pomeriggio di martedì campeggiava in piazza un pianoforte giallo con su scritto “Gusto” — e dietro questo nome crediamo si celino gli organizzatori di questo caos. Infatti alcune fonti ci hanno suggerito che tutto sia riconducibile all’apertura di un nuovo ristorante dal nome promettente: “Gusto”, appunto; e collima con questa ipotesi il pianoforte e la sua centralità durante le danze di hip hop e break. Bisogna ammettere che oggigiorno non si può più aprire una nuova attività in maniera normale: è proprio necessario proporre tutto questo sfarzo, queste esternazioni, rischiando così di essere solo e soltanto degli esibizionisti.

Dire ristorante, però, temiamo sia poco: si preannuncia l’apertura d’un locale da fare invidia allo stile american chic, per intenderci.

Cosa avranno mai in testa, e chi crederanno poi d’essere i promotori di questa eccentrica iniziativa, lasciamo ai voi di scoprire, se volete.

Noi sappiamo solo che questo nuovo locale, ancor prima d’aprire, ha scelto d’essere singolare, unico, alternativo.

Diciamo quindi addìo alla pace: cosa accadrà fra le sue mura è un mistero che — temiamo — farà presto a tramutarsi in scandalo.

Non ci resta che aspettare l’apertura di questo misterioso ristorante, dunque. A noi tanta energia e tanto movimento sembrano esagerati: forse c’è dietro altro? Chi vivrà vedrà!

Verdana S.r.l., con sede legale a Roma in Via Francesco Denza n. 23, informa, ai sensi dell'art. 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali (“GDPR”), che i dati conferiti dall’utente mediante la compilazione dei campi del form sopra riportato (“Dati personali”) saranno trattati, in qualità di Responsabile del trattamento, al solo fine di soddisfare la richiesta dell’utente e ottemperare al contratto con i propri clienti, destinatari e Titolari dei Dati personali. Verdana S.r.l. non assume alcuna responsabilità in merito al contenuto del messaggio formulato dall’utente e alla gestione dei suoi dati personali da parte del Titolare a cui sono indirizzati.