L’aspetto sociale

L’aspetto sociale sarà al centro della nostra attenzione. La politica sociale è un campo in cui appare fondamentale l’effettiva collaborazione con le organizzazioni operanti sul territorio. La collaborazione ed il dialogo tra Enti saranno indispensabili per la determinazione delle politiche sociali del Comune. Politiche sociali significa competenza, significa attenzione verso il bisogno, significa rispetto. Non continueremo certo la politica delle elargizioni di fondi. Avremo particolare riguardo per la promozione dell’anziano nella famiglia con adeguati sostegni di assistenza, per la natalità e la maternità, per la tutela dei minori e della donna, per la promozione dell’unità e stabilità familiare. L’aiuto derivante dalla presenza del centro diurno per gli anziani e dai suoi generosi volontari rende tali obiettivi non solo speranze ma traguardi raggiungibili.

Proseguire le azioni di sostegno del volontariato sociale, fonte indispensabile e continuativa di supporto a malati, anziani e deboli.

Nell’ottica di sostenere la genitorialità, la famiglia la disabilità e i disagi messi a dura prova dalla crisi economica il  Servizio Sociale  oltre alle iniziative gia programmate  intende realizzare le seguenti iniziative:

  1. Intendere la Farmacia Comunale spa come una opportunità per l’Amministrazione a sostegno delle categorie di cittadini più deboli con la possibilità di applicare sconti su prodotti della prima infanzia e farmaci inseriti nella fascia C. Inoltre in intesa con la ASL predisporre la stessa come presidio Socio/Sanitario con interventi nell’ambito della prevenzione, della fisioterapia infermieristiche distribuzione domiciliare del farmaco e che siano indirizzati alle fasce più deboli come il minore e gli anziani.
  2. Istituzione di una carta dei servizi per i neo genitori nella quale  vengono illustrati  i  servizi offerti  dal Comune e i diritti acquisiti al momento della nascita del proprio figlio.
  3. Stipula di una convenzione con il C.E.R.S. con la messa a disposizione del Comune, a richiesta, e gratuitamente,  di un apposito  pulmino appositamente attrezzato, per accompagnare qualora se ne presenti la necessità,  minori affetti da patologie croniche e invalidanti presso strutture specialistiche di eccellenza.
  4. Realizzazione di  una serie di corsi di formazione per i neo genitori e per gli operatori degli asili nido con oggetto problematiche inerenti la disostruzione delle vie respiratorie.
  5. Istituzione di un banco alimentare a favore delle fasce più disagiate gestito in collaborazione con il C.E.R.S.  che diventi un’integrazione agli analoghi  centri già  gestiti dalla Caritas.
  6. Rivisitazione degli accordi e dei servizi attualmente offerti dall’AIPES.
  7. Studio di un progetto di utilizzo di terreni attualmente non coltivati da affidare a persone con disagio sociale per migliorare il  reinserimento sociale con  contestuale produzione di beni di prima necessità.
  8. Istituzione del P.U.A. Servizio di cui i Cittadini potranno avvalersi per essere ascoltati e ricevere informazioni sulle prestazioni socio sanitarie e avviare la presa in carico integrata sul versante sociale  e sanitario con protocollo d’intesa da stipulare con l’ASL,  con utilizzo di un assistente sociale del Comune e personale sanitario della ASL.

Linee programmatiche di mandato relative alle azioni e ai progetti da realizzare nel corso del mandato (art. 46 – comma 3 T.U. 267/2000 e art. 30  comma 2° del vigente Statuto Comunale).

SPONSOR

Grandi opportunità su elettrodomestici e TV selezionati dagli esperti.

SPONSOR

Vi aspettiamo presso la sede del Gruppo Jolly Automobili, S.S. dei Monti Lepini km 6,600, a pochi metri dal casello autostradale di Frosinone.

SPONSOR

Maxi sconti su tantissimi prodotti selezionati per te. Promozione valida fino al 17 Novembre.