Nasce il “Circolo dei Briganti”

“L’identità è quella lingua dimenticata che permette al nostro spirito di dialogare con tutto quello che ci circonda. Il nostro desiderio deve essere la riscoperta di questa antica forma di comunicazione, per riappropriarci della nostra storia e dei nostri valori”: questo il manifesto con cui esordisce il neonato “Circolo dei briganti” nelle parole del Presidente Simone De Biase.

In effetti comunicare e far conoscere il territorio della Ciociaria è l’obiettivo primario, che il “Circolo dei briganti” si propone di centrare attraverso eventi e produzioni letterarie già in calendario.

In questa settimana il circolo, grazie al lavoro di ricerca del suo Presidente Simone de Biase e di Serena Catallo (componente del direttivo, nonché Tesoriere), ha presentato un saggio dal titolo “Utopia, giustizia e libertà: il brigantaggio nel Lazio Meridionale e l’Unità d’Italia”, all’interno dei lavori del convegno “Per un manifesto dell’utopia” che si è tenuto presso l’Università del Salento (Lecce, 24,25,26 ottobre 2011).

“Il 150° dell’Unità d’Italia – così De Biase –  ci è parsa l’occasione per ritornare su una delle peculiarità storiche e culturali che ha caratterizzato, nel bene e nel male, il nostro territorio, ossia il brigantaggio con particolare riferimento alle vicende che hanno coinvolto ed interessato il famigerato Luigi Alonzi, detto “Chiavone”.

Un ottimo inizio per il circolo che ha in programma già altri eventi durante l’inverno, di cui darà notizia sul proprio profilo Facebook.

SPONSOR

Vi aspettiamo presso la sede del Gruppo Jolly Automobili, S.S. dei Monti Lepini km 6,600, a pochi metri dal casello autostradale di Frosinone.