4 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 260 VOLTE

L’8 Novembre a Genzano, Rodolfo Damiani presenterà la sua raccolta di poesie “A FONTANACCIA”

Rodolfo Damiani, l’eclettico arzillo giovane-anziano, giornalista, scrittore, sindacalista, saggista, impegnato nel sociale e poeta, dimentico della sentenza “nemo propheta in Patria” si appresta a presentare la sua ultima raccolta di poesie a Genzano di Roma dove è nato parecchi lustri or sono.

Venerdi 8 novembre alle ore 17.30, presso la Sala Consigliare del Comune di Genzano di Roma, in una serata programmata in chiave non solo poetica, presenterà la raccolta “A FONTANACCIA” (fra sogni e ricordi): una sorta di ritorno a casa ideale dopo la “diaspora” del 1944.

A riprova della sua contiguità con il mondo della cultura, un nutrito gruppo di artisti del sorano hanno voluto dare testimonianza a Rodolfo, per aggiungere qualcosa in più alle sue poesie.

Porteranno il loro contributo il brillante Critico Prof. Arnaldo Colasanti, arricchirà lo spettacolo la celebre cantante lirica Paola Roncolato, una delle voci italiane che sta conquistando l’Europa, con l’esecuzione di un brano della Carmen accompagnata dal duo Donato Cervone, con il suo violoncello magico e Marco Palmegiani, un virtuoso del violino. Due giovani che stanno bruciando le tappe del successo, che eseguiranno  inoltre un brano classico di Vivaldi  e faranno da colonna  sonora discreta alla recita delle poesie con brani quali Mission, Oltre l’arcobaleno, Summertime, Caminito, El Choclo, Shindler List, La Vie en Rose.

Presteranno la loro voce nella lettura delle poesie Willy Becherelli, il mago delle tradizioni genzanesi, lo storico delle radici di Genzano, l’esegeta dei fatti, delle cose di tutti i giorni, delle persone colte senza artifizi un’epopea di un popolo attraverso le immagini; Rosalba Di Vona,  fra le più premiate e acclamate poetesse italiane, vincitrice di innumerevoli  concorsi, sacerdotessa della solidarietà (il ricavato dei suoi libri è devoluto per i nostri  fratelli più piccoli d’Africa) e infine Massimo De Santis, poeta a tutto tondo, di grande maturità artistica e di felicità d’espressione, maestro di recitazione e attore raffinato.

Avremo il contributo del Prof. Ottavio Cicchinelli, che scava nel tempo e ci delizia con le sue monografie che stupiscono per l’acutezza, l’accuratezza e la chiarezza delle sue ricerche. Completa il panorama culturale un’Artista Internazionale: il Pittore Michele Rosa, un nome che non necessita di presentazione. E… poi potrebbe esserci una presenza a sorpresa.

Il Comune di Sora sarà rappresentato a livello adeguato, la cosa è risultata oltremodo gradita e apprezzata, come saranno presenti esponenti sindacali e del volontariato sociale.

Il Poeta nel rinnovare l’invito alla partecipazione, ringrazia tutti coloro che lo onoreranno con la loro presenza e da atto al Sindaco Flavio Gabbarini, all’Assessore Mancini e ai funzionari del comune di una disponibilità, di una cortesia e di una collaborazione assoluta. Di questo li ringrazia nella speranza che la serata sia pari alle loro aspettative. Per chiudere in bellezza c’è sempre un buon bicchiere di quello della botticella.

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu