5 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 397 VOLTE

La Destra Sora: “le forze politiche facciano la propria parte ed evitino i soliti discorsi demagogici”

Sono trascorsi dodici mesi dalle ultime elezioni amministrative e purtroppo i grandi problemi sono ancora lì, la grave crisi che investe il nostro Paese colpisce tutti ed è troppo facile attribuire responsabilità al primo cittadino e alla sua maggioranza. Il rinnovamento politico al quale crediamo ci porta a suggerire che il cambiamento deve iniziare da chi ricopre il ruolo di opposizione non più limitandosi alla sola critica fine a se stessa poiché si diventa corresponsabili della gestione amministrativa. E’ recente la notizia in merito all’aumento del tasso di disoccupazione giovanile (36%) di certo nel nostro territorio il dato tende ad aumentare vertiginosamente, non si avvertono segnali di ripresa e le iniziative finanziarie delle quali il nostro territorio poteva beneficiare (PLUS) ci vengono negate. Se il sistema Italia vive un momento di recessione Sora è da anni in coma irreversibile!

Non si conoscono piani di sviluppo e non si ha conoscenza di una programmazione socio-economica fondamentale al fine di dare una speranza all’intera classe produttiva presente in città, ragion per cui ci chiediamo: come possiamo garantire un futuro ai nostri giovani? I cittadini sorani, legittimamente e democraticamente, hanno scelto questa maggioranza e molti di loro confidavano nella famosa “filiera” ma, i risultati della stessa al momento sono insufficienti.
Con la dovuta sensibilità e riconoscimento al ruolo istituzionale, ci sembra che il Sindaco sia vittima proprio del suo partito e particolarmente dei suoi referenti, le logiche da prima repubblica presenti all’interno del PDL generano quotidianamente frammentazioni e le discussioni che nascono li allontanano dal ruolo di amministratori infischiandosene dei veri problemi della gente.

L’opportunità in politica spesso risulta essere fondamentale per poter dare, con più facilità, risposte al proprio territorio e visto i rapporti oggi amicali (per alcuni) con la Governatrice Polverini e (di altri)con molti esponenti del Consiglio Regionale per non parlare dell’Amministrazione Provinciale, è arrivato il momento di una seria e profonda riflessione :
Perché Sora e i sorani che in massa hanno sempre dato consenso a questa parte politica vengono trattati in questo modo?
Di chi sono le responsabilità? Siamo certi dell’onestà politica e intellettuale di tutti gli amministratori locali, siamo convinti che tutti allo stesso modo sentono passione per la propria terra ma, alla luce di tutto ciò ci sentiamo di rivolgere a loro un forte richiamo, promuoviamo un tavolo politico “Per il bene esclusivo di Sora” mettendo da parte risentimenti del passato e sviluppando un progetto politico-amministrativo confacente alle potenzialità della nostra città.
Pur apprezzando il valore culturale di alcune iniziative promosse dal PDL riteniamo che Sora abbia bisogno di ben altro, meritiamo rispetto e riconoscenza per la nostra storia e per la nostra tradizione e siamo stufi di vedere solo in campagna elettorale questi “personaggi” che nulla sanno del nostro territorio, che saccheggiano consensi per poi rivolgere altrove la loro attività politica. E’ ora di dire basta a questi “barbari” della politica, facciamo contare il nostro peso elettorale, solo così facendo possiamo riprenderci la dignità perduta.

Movimento La Destra Sora

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu