martedì 15 aprile 2014

La famiglia Paniccia ringrazia pubblicamente l’Ospedale di Sora con una lettera

«Vorrei esprimere il mio personale ringraziamento e quello delle mie figlie ai medici e tutto il personale paramedico dell’Ospedale S.S. Trinità di Sora, per la professionalità e l’attenzione con cui hanno curato mio marito durante i giorni di degenza. In particolare vogliamo porgere i nostri più sentiti ringraziamenti al dott. Antonino Calcolpietro, dirigente del Reparto di Cardiologia, del quale abbiamo potuto apprezzare, oltre alla enorme competenza e perizia, anche la completa dedizione al reparto, con una presenza infaticabile ed una umanità e pazienza che purtroppo non sempre caratterizzano gli ambienti ospedalieri.

Tanta riconoscenza e gratitudine anche verso la competentissima Dott.ssa Rossana Perruzza che ha accolto mio marito restituendolo, seppur per pochi giorni, alla vita. Il Dott. Fulvio Caracciolo, che insieme ai suoi collaboratori del Reparto di Anestesia e Rianimazione è stato impeccabile nei suoi interventi. Da ultimo, ma non per importanza, il Dott. Anselmo Cioffi (dialisi) e la dott.ssa Cristina Iorio (radiologia) anche per l’immenso affetto dimostrato.

Accanto al forte senso del dovere, abbiamo potuto apprezzare l’umanità e sincera comprensione in un momento così difficile e delicato, tutti sempre attenti e premurosi prima nei confronti dell’assistito, poi anche dei familiari, tanto da riuscire a rendere più lieve il dolore di quei giorni. Per questo, io insieme alle mie figlie, esprimiamo la nostra più sentita gratitudine».

Con immensa stima
Famiglia Paniccia

Commenti

wpDiscuz
Menu