5’ di lettura

La Globo Bpf Sora apre i Play Off Promozione con una grande vittoria in casa dell’Appio Roma

Comincia bene la fase decisiva della stagione per la squadra bianconera.

Ottima prova della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora nella prima giornata dei Play Off Promozione che, al Pallone San Giuda Taddeo in largo tacchi Venturi a Roma, batte 2-3 il N.Ed. Reatina Appio Roma. Centrati e concentrati, i volsci hanno affrontato senza paura una squadra ostica che tra le sue mura amiche ha cercato da subito di ostacolarla, senza sapere però che difronte avrebbe avuto un’araba fenice.

Vinto il primo set 21-25, al secondo i ragazzi di coach Martini soffrono lo sprint finale dei padroni di casa. Nel terzo arriva un’impresa epica, sul 23-16 sono in grado di inanellare un parziale positivo di 8-0 che li porta al set ball e poi alla vittoria ai vantaggi. Avanti 1-2 in fatto di conteggio game, nel quarto si spegne la luce fino al 21-9 quando Corsetti e compagni trovano la forza e soprattutto la testa di riportarsi sotto 23-20 grazie a un’altra rimonta che merita menzione negli annali. Non riescono però a farla capitolare con Appio a riaprire il match 25-21. Tie break tutto di marca sorana, con i locali nel set solo fino al 4-5 quando la Globo prende coraggio, campo e punti per l’8-15 che decreta la vittoria del set, del match e di 2 punti classifica importantissimi.

“Benché Appio sia un signora squadra che ci ha messo in difficoltà, vedo più un punto perso che 2 guadagnati, – dice a caldo Coach Fabio Martini -. Detto questo sono soddisfatto del risultato perché dopo aver perso il quarto set in malo modo, abbiamo portato a casa il quinto, ma soprattutto soddisfatto dei ragazzi che sono stati sul pezzo. Essendo la prima gara dei play off sicuramente sentivano la partita e ad aggravare la situazione c’è stata l’alta temperatura presente all’interno del pressostatico, ma in questi play off dove tutte le gare sono finali, dobbiamo imparare a gestire anche questo”.

Allo starting playes la guida tecnica locale, mister Pistilli, si propone con Cervini al palleggio opposto a Cesa, Grippo e Fontana in posto 3, Priori e Di Generoso i martelli, Lamonaca libero. Coach Martini torna a schierare il suo sestetto tipo, quello formato dalla diagonale Panarello opposto a Magnante, Vona e Caschera al centro della rete, Corsetti e Vizzaccaro in posto 4, la novità riguarda il settimo uomo con Izzo libero nella fase di ricezione e Iafrate in quella di difesa.

Il muro imperioso di Vona apre il match che Appio porta subito sul 5-2. Il capitano volsco ottiene il cambio palla che manda Panarello al servizio dove resterà per 3 turni utili al sorpasso del 5-6 chiuso da Caschera a bloccare le intenzioni di Cesa. Un altro break positivo guidato dai nove metri da capitan Corsetti e finalizzato dall’attacco Magnate e Caschera ancora a muro a sbarrare la strada a Cesa, porta la contesa sul 6-10.

Un doppio passo alla volta, i romani ristabiliscono l’equilibrio 12-12 e poi tornano alla conduzione 15-13. Time out per coach Martini e dopo un punto a punto, il capitano volsco sale sugli scudi e con un devastante turno in battuta spinge i suoi al +4 del 17-21. La panchina locale manda in campo Farina su Di Generoso subito servito da Cervini per cercare di ridurre il gap. Con la pipe di Priori è 23-21 ma Vizzaccaro regala ai suoi due set ball. la Globo chiude il set alla prima occasione con Magnante in battuta e Vona a tirare il rigore del 21-25.

Aggrediscono il secondo game Cesa e compagni per il 4-1 che costringe la guida tecnica ospite a fermare il gioco. Dopo aver parlato con i suoi, arriva il cambio palla con Caschera dal centro della rete ma nessun break con il gioco che prosegue punto a punto fino al 10-5 quando arriva il parziale positivo che ricuce lo strappo fino al 10-9 con Vizzaccaro in battuta, Vona a muro e Magnante in attacco.

Mister Pistilli al time out e poi parte la nuova corsa romana con Fontana e Priori per il 14-10. Il guizzo sorano arriva al 16-12 con Caschera all’ace e Vona ancora al rigore per l’aggancio del 16-15. Cambio in cabina di regia per la Globo con Cocco che subentra a Panarello. Appio si riporta sul +3 del 21-18 aiutato da qualche disattenzione avversaria. Torna l’ordine nella matà campo volsca ma i padroni di casa hanno preso un buon ritmo che li accompagna dritti al 25-20 che rimette in parità il match.

Equilibrio in apertura di terzo game con la Globo a tenersi un passo avanti fino al +3 del 4-7 con Magnante in grande spolvero. Risponde il pari ruolo Cesa per la parità del 7-7 e poi qualche errore di troppo regala ai padroni di casa il vantaggio del 12-9. Ferma tutto coach Martini e alla ripresa si gioca al cambio palla fino al 16-14 quando Cesa diventa pesante dai nove metri inanellando un turno che porta i suoi in alto fino al 21-14. 23-16 quando Corsetti manda Vona al servizio per l’ace del 23-18, continua il turno del centrale mentre in prima linea Caschera mura Priori per il 23-20, Cocco a uno inchioda ancora Priori per il 23-22, e poi arriva anche il set ball. La rincorsa lunga 8-0 si interrompe solo per mandare il game ai vantaggi e poi riprende per il 24-25 e 24-26 che rimette la Globo avanti 1-2 nel match.

In avvio è sempre Appio a mettere il naso avanti per il 3-0 agganciato 3-2 ma poi con Priori al cambio palla e in battuta, scappano ancora 8-3. Deve sempre rincorrere la Globo ma fino al 15-6 non riesce a farlo: non riuscendo ad andare oltre il cambio palla, non trova il ritmo giusto così Cesa e compagni continuano a spingere 18-7 e 21-9.

La battuta torna nelle mani sorane di Cocco che in salto picchia finalmente per un bel break positivo dal parziale di 6-0 che segna il 21-15. Lavora bene sul cambio palla e al 22-15 può continuare ciò che aveva iniziato rosicchiando altre lunghezze buone per il 22-18 e poi ancora quelle del 23-20. Cesa porta i suoi al set ball ma al servizio si annulla la prima possibilità. Di Generoso non si fa sfuggire l’occasione della seconda per il 25-21 che rimanda tutto al tie break.

Gioco infuocato, sestetti che non mollano, tabellone che sale un punto per parte. La situazione si sblocca sul 4-5 con Sora in serie fermata solo dal cambio del campo obbligatorio al 4-8. Break dopo break è 6-12 e 7-14, Grippo prova a tenere suoi dentro ma Sora vince il set 8-15 e il match 2-3.

N.ED. REATINA APPIO ROMA – GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA 2-3

N.ED. REATINA APPIO ROMA: Cervini 1, Cesa 25, Grippo 7, Fontana 9, Priori 19, Di Generoso 11, Lamonaca (L), Scaglione, Savagnone n.e., Farina 3, Conrado Veiga n.e., Capozza n.e., Del Frate (L) n.e., Olivieri n.e.. I All. Lorenzo Pistilli; II All. Gabriella Oddo. B/V 4; B/P 14; muri: 6.

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Panarello, Magnante 20, Caschera 10, Vona 11, Corsetti 17, Vizzaccaro 5, Iafrate (L), Izzo (L), Cocco 2, Pittiglio n.e., Rogacien, Quadrini n.e., Ciardi . I All. Martini. B/V 3; B/P 11; muri: 11.

PARZIALI: 21-25 (‘28); 25-20 (‘27); 24-26 (‘33); 25-21 (‘26); 8-15 (‘18).

I ARBITRO: Marco Lo Re.
II ARBITRO: Antonio D’Avanzo.
SEGNAPUNTI: Francesca Branno.

Carla De Caris – Responsabile Uff. Stampa Globo Banca Popolare del Frusinate Sora

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Notizie del giorno