La IV F del Liceo Scientifico di Sora incontra Napolitano e Mogherini

Straordinaria l’opportunità offerta agli studenti della classe IV F del Liceo Scientifico “ Leonardo da Vinci” nell’ambito del progetto “A Scuola di OpenCoesione”. Il 9 maggio dalle 11:00 alle 13:00 gli studenti incontreranno l’Alto rappresentante dell’Unione per gli Affari esteri e la politica di sicurezza e Vicepresidente della Commissione europea Federica Mogherini e il Presidente Emerito della Repubblica italiana Giorgio Napolitano presso l’Auditorium Parco della Musica a Roma.

Gli studenti, insieme alle docenti coordinatrici del progetto ASOC, Angela Bianchi e Anna Di Paolo, parteciperanno all’evento ” INVITO AL DIALOGO SUL FUTURO DELL’EUROPA”. L’evento sarà ripreso in diretta da Rainews24. Il Dirigente Scolastico Prof.ssa Orietta Palombo esprime grande orgoglio per una scuola che offre ai propri studenti la possibilità di esercitare attivamente il proprio essere cittadini europei e di essere protagonisti del dibattito sul futuro dell’Europa.

Per commentare gli articoli abbonati a Sora24 oppure accedi, se sei già abbonato.

Clicca qui per seguirci su Google News o clicca qui per seguirci su Telegram e ricevere sul tuo smartphone una notifica per ogni nuova notizia. Clicca qui sotto sul bottone "Mi piace" per seguirci su Facebook:
CORONAVIRUS

Coronavirus: oggi nel Lazio 210 nuovi positivi, 36 guariti e 6 deceduti

La ripartizione territoriale. le province di Frosinone e Rieti, con i cluster nelle case di riposo hanno totalizzato i dati ...

CORONAVIRUS

Coronavirus, bollettino nazionale: tornano a scendere i nuovi "positivi"

Oggi quasi 900 deceduti, più di 3.600 nuovi positivi e oltre guariti 1.400 guariti. Ecco tutti i numeri.

CORONAVIRUS

Coronavirus: il Comune di Frosinone distribuirà mascherine a tutti i cittadini

Al progetto, realizzato dal Comune in sinergia con la Klopman (protagonista di una consistente donazione), hanno già aderito Unindustria Frosinone, ...

CORONAVIRUS

Coronavirus: a Frosinone città 18 casi in totale e un decesso

I casi rientrano per la metà in due distinti nuclei familiari. Ecco tutti i numeri forniti dalla Prefettura al Comune.