2’ di lettura

La Nazionale Italiana di Tiro al piattello in partenza per il Campionato del Mondo 2020

Gli azzurri, specializzati in Fossa Universale, saranno ovviamente guidati dal CT sorano, Sandro Polsinelli.

Venerdì 31 luglio la Squadra Italiana ha raggiuto Todi, in provincia di Perugia, per partecipare, sabato 1 e domenica 2 agosto, all’ultima prova di Coppa del Mondo in programma nel Calendario Internazionale. La Gara ha anticipato, sulle stesse pedane, il 38° Campionato del Mondo della Disciplina, in programma da mercoledì 06 a domenica 09 agosto.

“Sono orgoglioso di essere riuscito ad associare, alla prova di Coppa, l’8° Trofeo intitolato a mio padre Guido. La presenza di tiratori provenienti da ogni parte del Mondo ha reso ancora più prestigiosa la Manifestazione. La gara, inoltre, ha preceduto di soli pochi giorni il Campionato del Mondo rappresentando, quindi, anche un fondamentale test di valutazione degli Atleti. Purtroppo il Mondiale, quest’anno appare ‘mutilato’ e anomalo per l’assenza di alcune Squadre Nazionali ‘storiche’ della FU. A causa degli eventi che hanno caratterizzato negativamente questo periodo dell’anno, infatti, la Nuova Zelanda, l’Australia, l’Inghilterra, la Spagna, la Francia, il Sud Africa e Altre, hanno comunicato, pochi giorni fa, la Loro intenzione di schierare soltanto Atleti per la classifica individuale.

In qualità di Presidente della Commissione Tecnica Internazionale ho avuto frequenti colloqui con i Rappresentanti delle varie Federazioni nonché con il Presidente della Federazione Internazionale, Sig. J. F. Palinkas ma, purtroppo, a causa delle Disposizioni Governative emanate, sia dall’Italia che da Altri Stati, non è stato possibile effettuare l’iscrizione alla gara di Alcune Rappresentative. Saranno poche le Squadre, quindi, che concorreranno per il Titolo. Pazienza, noi cercheremo, comunque, di dare il meglio. Siamo tornati sulle pedane di tiro solo da un mese circa e, per quanto abbiamo potuto fare, non siamo riusciti a seguire e ad ultimare la preparazione con la perizia e l’impegno di sempre. Scenderemo in pedana già sabato 1 determinati a confermare il prestigio che abbiamo conquistato negli anni a livello internazionale. Saremo in Italia, giocheremo in ‘casa’, rappresenteremo il Paese ospitante e, di conseguenza, la pressione alla quale saremo sottoposti sarà sicuramente maggiore rispetto alle passate edizioni. Anche il Presidente della Federazione Italiana, Sen. Luciano Rossi e tutti i Membri del Consiglio Federale saranno con noi e ci osserveranno da vicino.

Per la Cerimonia di Apertura e per l’organizzazione in generale il Comitato Organizzatore ha dovuto attenersi strettamente alle norme, peraltro abbastanza ‘restrittive’, dettate dagli Organismi Governativi. Le difficoltà saranno moltiplicate ma siamo certi di poterle affrontare con la grinta di sempre. Le Squadre sono molto affiatate e lo spirito è quello classico delle Manifestazioni importanti. Ancora una volta ringrazio il Presidente della Federazione Italiana ed il Consiglio Federale per avermi concesso l’opportunità di gareggiare personalmente. Lo farò scendendo in campo sia nella Competizione dedicata a mio padre, sia nel Mondiale anche se in turni diversi da quelli delle mie Squadre per avere comunque l’opportunità di essere sempre al fianco dei miei Tiratori. C’è un altro particolare a rendermi ancora più orgoglioso, Guido, mio nipote, debutterà in Coppa del Mondo indossando, anche se solo per qualche giorno, il giubbino da tiro al posto del Kimono.

Il Mondiale si disputerà in 4 giorni poiché sono previste due serie da 25 piattelli al giorno. Sarà ammessa, anche se meticolosamente regolamentata, la presenza del pubblico e, a tal proposito, colgo l’occasione per invitare sul campo chiunque lo desiderasse. Sarebbe davvero bello condividere l’esperienza di una manifestazione internazionale con qualche mio concittadino. Mercoledì 6, nel pomeriggio, a partire dalle 18, ci sarà la Cerimonia di Apertura con la Sfilata delle Nazioni e domenica 9 la Cerimonia di chiusura con le premiazioni. Sarà, forse, un Mondiale particolare, sicuramente le Nazionali saranno poche ma sarà la presenza in pedana dei più quotati tiratori al mondo a rendere, in ogni caso, spettacolare l’Evento».

2 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Marco
1 mese fa

Grande Sandro Polsinelli!!!

Anna
1 mese fa
Replica a  Marco

Orgoglio sorano

4 Ristoranti di Alessandro Borghese a Frosinone. Quali saranno i locali partecipanti alla trasmissione?

Alessandro Borghese è stato avvistato stamani a Frosinone con il suo Peugeot Traveller.

Bando di concorso in Banca d'Italia: requisiti, prove e come partecipare

Banca d'Italia seleziona 30 laureati in ingegneria e statistica per assunzioni a tempo indeterminato. Candidature online entro il 27 ottobre.

CORONAVIRUS – Lattoferrina proteina anti Covid perché stimola l'immunità

Il Professor Massimo Andreoni, direttore dell'Unità malattie infettive al Policlinico di Tor Vergata a Roma, è intervenuto nella trasmissione "L'imprenditore e ...