5 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 472 VOLTE

La petizione popolare di Città Nuove a Sora entra nel vivo, firmano anche il Sen. Tofani e molti esponenti politici cittadini.

Enzo Di Stefano, esponente provinciale della Fondazione Città Nuove, traccia un primo bilancio della raccolta firme organizzata a Sora per chiedere il ritorno al voto di preferenza. “A partire da questa mattina, a Sora, stiamo avendo la dimostrazione concreta che quando la politica torna ad assumere dimensioni più a misura dei cittadini, questi rispondono con entusiasmo e partecipazione. Sono già più di 500 le persone che hanno liberamente scelto di sottoscrivere la petizione popolare avanzata da Città Nuove: chiediamo che, all’interno della nuova legge elettorale, venga reintrodotto il principio del voto di preferenza. Una battaglia di grande valore lanciata ufficialmente da Renata Polverini, alla quale noi intendiamo dare tutto il nostro appoggio. Tra i tanti sottoscrittori dell’appello di Città Nuove, vorrei sottolineare l’adesione del Sen. Oreste Tofani, del responsabile del Movimento 5 Stelle di Sora Giuseppe Basile, degli ex consiglieri comunali Antonio Lombardi, Antonio Pellegrini e Natalino Coletta, dei consiglieri comunali attuali Enzo Petricca, Massimo Ascione, Fausto Baratta e Salvatore Meglio. Un’adesione trasversale, dunque, che rispecchia la bontà della nostra iniziativa, che vuole superare ogni barriera ideologica per ristabilire il sacrosanto diritto di scegliere i nostri rappresentanti presso le istituzioni di livello nazionale. Voglio ringraziare di vero cuore – prosegue Di Stefano – tutti i cittadini che, senza alcun tipo di spinta o condizionamento, hanno deciso di avvicinarsi al nostro punto di incontro per informarsi sull’iniziativa e dare il loro contributo con una semplice firma. La loro partecipazione significa che, insieme alla presidente Polverini e a tutti coloro che in tal senso si stanno impegnando, abbiamo intrapreso la strada giusta verso il ritorno ad una politica vera, trasparente, sincera, realmente vicina ai bisogni della gente. Invito quanti ancora non avessero aderito ad avvicinarsi a noi anche solo per scambiare opinioni e punti di vista, perché la volontà di Città Nuove è proprio questa: ricreare interesse attorno alla discussione, che è l’unico modo per crescere veramente e ricreare fiducia nelle Istituzioni”.

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu