1’ di lettura

POLITICA

La Provincia costruirà una nuova scuola a Sora in località Santa Rosalia

Nella seduta di Consiglio di ieri è stata votata la delibera con la quale l'Ente di piazza Gramsci utilizzerà il finanziamento del Decreto Interministeriale n.87/2019 di oltre cinque milioni di euro per la costruzione di una nuova scuola a Sora.

Una struttura che sarà edificata secondo i più moderni standard di sicurezza, comfort ed efficientamento energetico in un momento in cui la scuola, l’istruzione e la formazione rappresentano ancora di più pilastri fondamentali su cui poggia la ripartenza dell’intero Paese, dopo gli effetti drammatici della pandemia.

Utilizzando i fondi inizialmente destinati allo storico Palazzo degli Studi ‘Vincenzo Simoncelli’, sede del Liceo Classico – che alla luce delle recenti prescrizioni provenienti dalla Soprintendenza e dei tempi serrati dettati dal programma di finanziamento, non può essere oggetto degli interventi previsti dal decreto interministeriale 87/2019 – la Provincia di Frosinone, in piena sinergia e collaborazione con il Comune di Sora, ha studiato la soluzione per non perdere il finanziamento ma, anzi, renderlo ancora più proficuo.

La Provincia acquisterà, con fondi propri, un terreno nella città volsca e utilizzerà l’intero finanziamento per la realizzazione di una nuova struttura scolastica superiore, potenziando così l’intervento inizialmente programmato. Il Palazzo degli Studi Simoncelli rimarrà una assoluta priorità tanto per la Provincia quanto per il Comune e sarà inserito nel primo canale utile di finanziamenti.

«Siamo particolarmente orgogliosi – è il commento del presidente della Provincia, Antonio Pompeo, unitamente ai consiglieri provinciali delegati all’Edilizia scolastica, Massimiliano Quadrini e alla Pubblica Istruzione e Formazione, Alessandra Sardellitti – di poter annunciare un altro grande risultato del nostro Ente in un settore che da sempre è tra le priorità della nostra agenda amministrativa. E lo siamo ancora di più in un momento in cui il nostro Paese sta ripartendo dopo un anno e mezzo di enormi difficoltà legati all’emergenza sanitaria. Questo a dimostrazione che la Provincia non solo è un Ente vivo e operativo ma anche che la collaborazione interistituzionale, quell’idea di ‘Casa dei Comuni’ su cui abbiamo da sempre voluto improntare la nostra azione sui territori è la strategia vincente per il modello del ‘fare’. Dotare la terza città della provincia di una nuova struttura scolastica – concludono – è un motivo di grande soddisfazione per noi ma soprattutto un dovere che abbiamo nei confronti dei nostri ragazzi. La pandemia ha mostrato e dimostrato l’insostituibile ruolo sociale e formativo della scuola che, per essere tale, ha bisogno di luoghi sicuri, moderni, funzionali ed efficienti per accogliere e formare i cittadini del futuro».