La pubblica illuminazione di Sora resta pubblica. De Donatis: «Evitato esborso di 700 mila euro all’anno»

Revocata la concessione al privato. Il contratto sarebbe durato vent'anni.

La pubblica illuminazione di Sora resta pubblica. Il TAR del Lazio riconosce legittima la revoca dell’appalto che prevedeva l’affidamento del servizio luce comunale a un soggetto privato. Il tutto sarebbe costato alle casse comunali circa 700 mila euro all’anno per 20 anni.

Lo ha annunciato in video il Sindaco di Sora, . «Un’ottima notizia per la Città. Fin da quando eravamo all’opposizione – ha sottolineato il primo cittadino – ci siamo battuti per questo risultato. Il sistema Consip (società per azioni del Ministero dell’Economia e delle Finanze) è molto più conveniente per la Città».

CORONAVIRUS

SORA - Coronavirus: rientrato l'ultimo caso, la 65enne negativa al 2° tampone

La comunicazione del Sindaco alla cittadinanza.