La riscoperta degli antichi mestieri: a 25 anni Luigi decide di fare il pastore

Andrea, Sara e Annaluce raccontano la storia di un ragazzo che ha deciso di restare e dare un futuro ad un lavoro che ha caratterizzato per secoli la sua terra e che oggi rischia di scomparire.

Lo scorso sabato 7 settembre si è tenuto l’evento “A piedi liberi con Luigi e le sue Capre”, una giornata di incontro con il territorio della Valle dell’Amaseno e con la sua comunità. “Protagonista” dell’evento, Luigi Quinto, giovane di 25 anni che ha scelto con coraggio di restare e dare un futuro ad un lavoro antico e che ha caratterizzato per secoli la sua terra e che oggi rischia di scomparire. Luigi ha deciso di fare il pastore ed ogni giorno conduce le sue 200 caprettte a pascolare sulle cime dei Monti Ausoni, che incorniciano il borgo di Amaseno.

L’evento è stato organizzato dall’associazione “A piedi Liberi” assieme al comitato terre alte del CAI – Club Alpino Italiano e l’associazione Cultores Artium di Ceccano, che dal 2013 collabora con l’Amministrazione Comunale di Amaseno.

L’evento ha avuto una buona partecipazione, oltre 50 persone, ed ha previsto una camminata su vallate e crinali degli Ausoni, seguendo il percorso che ogni mattina il giovane Luigi percorre assieme alle sue capre. Durante la camminata, i partecipanti hanno potuto “toccare con mano” il lavoro di Luigi, ammirare fantastici scorci naturalistici e panoramici sia su Amaseno che sulla retrostante Piana di Fondi e sul Mar Tirreno e visitare alcuni dei luoghi dell’antico confine tra Regno di Napoli e Stato Pontificio, contraddistinti dai cippi di confine eretti nella metà dell’800.

Al termine della camminata si è giunti a casa di Luigi, dove tutti i partecipanti sono stati accolti dalla sua famiglia che ha offerto una merenda a base di prodotti e formaggi a base di latte di capra ed infine una dimostrazione su come si produce il formaggio partendo dal latte.
Un ringraziamento sentito va a Luigi e alla sua famiglia per l’accoglienza e per la squisita disponibilità, a Fabio Marzi (curatore della pagina Amasenoonline.it) ed Umberto Venditti, all’Amministrazione Comunale ed in particolare al vicesindaco Maurizio Fadioni che ha dato il benvenuto tutti i partecipanti, al Parco Naturale dei Monti Ausoni e Lago di Fondi, alla XIII Comunità Montana Lepini Ausoni e a Rosa Emilia Giancola, che ha condiviso con i partecipanti le iniziative che si stanno portando avanti nel contesto del contratto di Fiume Amaseno.

In foto, il direttivo dell’associazione Cultores Artium,
Andrea Selvini (Presidente), Sara Carallo (vicepresidente), Annaluce Liburdi (segretaria).

Local Marketing
MESSAGGIO PROMOZIONALE

Promozione valida fino al 22 Settembre 2020.

CORONAVIRUS – Lattoferrina proteina anti Covid perché stimola l'immunità

Il Professor Massimo Andreoni, direttore dell'Unità malattie infettive al Policlinico di Tor Vergata a Roma, è intervenuto nella trasmissione "L'imprenditore e ...

Nicola Guida debutta a Vallelunga sulla CUPRA della Scuderia del Girasole

L’imprenditore romano è un rookie del TCR Italy e dopo aver già disputato i primi tre round della stagione, gareggerà ...

CORONAVIRUS - La Lattoferrina può essere utile per la prevenzione del Covid

La Lattoferrina ha dato ottimi risultati contro il Covid: una portentosa scoperta frutto dell'egregio lavoro di squadra condotto dalle università ...

Cerchi un bed and breakfast a Roma centro? Te ne consigliamo uno veramente centrale

Scegliere il luogo del proprio pernottamento romano è facile o complicato, dipende dai punti di vista, perché l’assortimento è così vasto ...