martedì 19 marzo 2013

LA-Z Sora si aggiudica il derby con la capolista Virtus TSB Cassino [FOTOGALLERY]

LA-ZNB SORA 2000 non si ferma più: mette lo sgambetto alla Virtus TSB Cassino nel derby. Differenza canestri ribaltata a favore dei volsci, all’interno di un palazzetto dello sport dove si è visto il pubblico delle grandi occasioni, giornata di grande festa di basket, a dimostrazione dell’attaccamento dei sorani al basket. I volsci de LA-Z NB Sora 2000 vincono il “Big “Match”, di questa 9^ giornata di ritorno del campionato regionale di serie D, che al termine di un incontro degno, ancora una volta, di altri palcoscenici cestistici, ha sconfitto la Virtus TSB Cassino. con il punteggio finale di 82-64.

Differenza canestri ribaltata a favore dei volsci, all’interno di un palazzo dello sport festoso per la giornata biancoceleste dove le due squadre più rappresentative di questo girone si affrontavano per la partita della stagione, con fior di giocatori ad affrontarsi su quel rettangolo di gioco. Virtus Cassino mai in partita, o meglio, mai capace di dare filo da torcere ai padroni di casa dell’NB Sora 2000. Un match a senso unico con Sora a fare la lepre e la Virtus a rincorrere gli avversari tenendo costante lo svantaggio, prima degli ultimi minuti nei quali a far canestro sono solo i padroni di casa, sfruttando una perla negli ultimi secondi allo scadere di Liguori, eccellente interprete dell’incontro.

Parte fortissimo il team sorano che spinge il piede sull’acceleratore e corre sino al 7-3 del 4’. Virtus che soffre la partenza sprint dei padroni di casa e in particolare la grande presenza nel pitturato del duo Manco-Pomenti, con quest’ultimo abile nei rimbalzi e nel firmare gli ultimi tiri liberi del quarto portando propria squadra al fine quarto sul punteggi odi 15 a 11. In apertura di secondo periodo i neo entrati Frasca e Francesco Sebastiani bucano la zona da fuori e con penetrazioni poco dopo un’azione orchestra alla perfezione porta a canestro da tre Clock, vero mattatore della serata. A modulare le frequenze c’è in regia Liguori e Sebastiani Alessandro, ma anche a ritmi più cadenzati il Cassino non trova quasi mai la via del canestro contro una zona mista che non concede spiragli al tiro né al rimbalzo, mentre sull’altro versante tocca ancora a Frasca Vrenozi e Liguori a punzecchiare una retroguardia in evidente panico: 30-15 al 17’. Da una penetrazione di D’Acunto guadagna due tiri liberi, realizzandoli, dando il segnale che la Virtus è ancora sul parquet, la replica di Sora è immediata: allo scadere dell’ultimo secondo Lisandro Liguori, con un tiro dalla lunetta sigla il 40-27 dell’intervallo.

Il terzo quarto sembra preludere una riscossa degli ospiti con Loughlimi, che realizza 12 dei 20 punti del parziale cassinate. È soltanto un lampo, perché Sora si mantiene concentratissima sotto il proprio tabellone e spietata nell’altra metà del campo: due bombe di Frasca e una di Manco, mantengono a bada le ripartite dei cassinate. Sora controlla senza il ben che minimo accenno di affanno: 35-50 al 30’.

Si avvia dunque al quarto e ultimo tempo di questo bellissimo derby. La rimessa blu cassinate, la palla è in mano al numero 7 Loughlimi che prova il tiro, che non va a segno ma, recupera nuovamente palla e va in penetrazione, contrastandosi con il numero 8 sorano Manco. Il libico cassinate rovina per terra in un grido di dolore, per il bravo giocatore virtusiano la partita finisce al 31’; accompagnato a bordo campo per le prime cure del caso, viene successivamente trasportato in ambulanza al nosocomio del SS. Trinità di Sora.

Passano solo 2’ e l’americano Clock (il migliore in campo sino a quel momento), commette il suo quinto fallo ed esce di scena sotto gli applausi dei numerosissimi tifosi volsci. Le ultime fasi della gara evidenzia l’errore della lunetta di Gonzalez e successivo fallo che lo porta, anche lui, fuori dal rettangolo di gioco per il suo quinto fallo personale. Pomenti realizza dalla lunetta i due tiri liberi a disposizione. La Virtus si porta in avanti con Rivetti che sigla un tiro dalla media il canestro del -16.

Mancano solo poche manciate di secondi alla fine della gara che l’argentino Liguori, con un’abile penetrazione, realizza il canestro del + 18. Ma l’emozioni non finisco mai, mancano solo 3 secondi e la Virtus, con Lo Monaco, ha la possibilità andare sulla lunetta, per un fallo subito da Pomenti e riportarsi al -16 dai volsci. La stanchezza appanna la concentrazione del giocatore virtusino che fallisce i due tiri liberi che avrebbero mantenuto la Virtus TSB Cassino in vantaggio negli scontri diretti.

Grande soddisfazione per tutto l’ambiente biancoazzurro che ha espresso una pallacanestro che infiammato il pubblico! Già, il pubblico: altra vittoria con l’entusiasmo rinnovato e un treno sempre più colmo di gente che si è fatta prendere dalle belle imprese de LA-Z-NB Sora 2000 e gioisce per le emozioni che riesce a trarre! Sono soddisfazioni! Ora i ragazzi biancocelesti dovranno rimanere umili e con i piedi per terra, e mantenere alta la concentrazione per tutte le gare che portano alla fine del campionato. Già domenica prossima i ragazzi saranno impegnati nuovamente al PalaPanico di via Trecce contro la Libertas Roma 2008: squadra da non sottovalutare dati i recenti risultati e posizione in classifica (4° posto). Il presidente, tutto lo staff e i giocatori augurano all’amico Mohamed Loughlimi una pronta guarigione, e sono sicuri di rivederlo presto in campo.

LA-Z N.B.SORA 2000: Zappacosta F.2, Liguori L. 24, Panunzi A.5, Manco A, Vrenozi C.8, Frasca P.14, Sebastiani A. 3,Clock C.19, Sebastiani F, Pomenti A.2. All. Bifera S. Ass. Piellucci L. e Spaziani T..

VIRTUS TSB CASSINO: D’Amore 4 , D’Acunto 2, Gonzalez 4 , De Monaco 18 , Saltarelli, Manzari, Loughlimi 19 , Maiuri 4, Rivetti 4 , Lo Tufo 9. All. Vettese

QI: Liguori, Loughlimi, Vrenozi, Clock, De Monaco
MVP: Clock

Uff. Stampa LA-Z N.B. Sora 2000

Commenti

wpDiscuz
Menu