4 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 1.232 VOLTE

L’acqua ritorna pubblica. Il Lazio prima regione d’Italia ad applicare il referendum

Con lo stimolo di oltre 37mila firme di cittadini ( tra cui quella del sottoscritto ) e l’assenso ufficiale di 40 comuni della Regione la Giunta regionale del Presidente Zingaretti ha deliberato la prima Legge regionale italiana che va nella direzione di confermare l’esito del referendum per l’acqua pubblica. Bisogna sottolineare l’impegno ( e ringraziare) di alcuni gruppi di associazioni di cittadini per l’acqua pubblica che hanno saputo trovare il tempo e la pazienza nel raccogliere le firme e stimolare la Regione in base ad un preciso punto dello Statuto regionale. Si sottolinea, però, che la Regione poteva benissimo respingere a maggioranza tale risoluzione ma, invece, HA ACCOLTO IN PIENO tale stimolo, alla faccia di chi la giudicava una “fascio-giunta” ipocritamente e con molta ignoranza condita da grassa presunzione.

Naturalmente la spinta di SEL, sempre favorevole all’acqua pubblica, ha reso più facile tale esito positivo e, come sottolinea il nostro deputato regionale GINO DE PAOLIS, “questa è una Legge rivoluzionaria e sono convinto che i Comuni avranno la possibilità di gestione”. Ciò in quanto la Legge approvata prevede, entro sei mesi, di individuare i cosiddetti “ambiti di bacino” (con abolizione degli ATO ), circoscrizioni su livello provinciale in cui i comuni avranno i loro rappresentanti in gestione diretta ( gestione integrata dell’acqua ). E’ costituito anche un fondo specifico chiamato “FONDO DI RIPUBBLICIZZAZIONE” a cui potranno accedere i Comuni che vogliano tirar fuori subito il privato per la pubblica gestione. E qui una grossa speranza che i Comuni possano, attraverso tale gestione, ridurre sia i costi dell’acqua stessa che le numerose tasse locali. Un grande risultato di Democrazia che rivaluta, anche se solo in parte, la politica tanto bistrattata in questi ultimi tempi. Zingaretti ha dimostrato di saper ascoltare la voce dei cittadini e sta lavorando davvero in modo molto serio per la soluzione del grossolano deficit di bilancio. A lui gli auguri di SEL e di tutto il centro-sinistra per l’alba di un nuovo giorno che scacci i fantasmi della crisi economica e di coloro che ci sguazzano sopra.

Dr. Gianfranco Lilla – SEL – Sora – sez. Enrico Berlinguer

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu