3 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 1.231 VOLTE

L’Ambasciatore del Messico in Italia, S.E. Miguel Ruiz-Cabañas Izquierdo, in visita a Sora

E’ stato accolto giovedì pomeriggio, all’ingresso del palazzo municipale, dall’intera Città di Sora e da una numerosa rappresentanza di autorità civili, militari e religiose, l’ambasciatore del Messico in Italia S.E. Miguel Ruiz-Cabañas Izquierdo. La cerimonia di accoglienza è proseguita presso la chiesa di San Francesco a Sora.

L’incontro, avvenuto in un clima di cordialità, collaborazione ed amicizia,  nasce dall’interscambio culturale Messico-Italia promosso dall’Associazione “Cimus” nell’ambito del “LirOpera Festival”, sotto il Patrocinio del Ministero degli Affari Esteri, dell’Assessorato alle Politiche Culturali della Regione Lazio, della Provincia di Frosinone e della Comunità Europea. Ad aprire la manifestazione, al quale ha partecipato un ampio pubblico, il Direttore Artistico del LirOpera Festival Donato Di Stefano che ha spiegato l’importanza culturale della musica per la città di Sora, per la Provincia di Frosinone e per l’intero Paese:  “Bisogna investire sul territorio, – ha dichiarato il maestro – rendere l’opera un mezzo di crescita economica. E’ un progetto ambizioso ma bisogna osare per ottenere risultati concreti, ciò per riaffermare l’immagine dell’Italia come patria dell’opera”.

E’ seguito il saluto del sindaco di Sora Ernesto Tersigni che ha fortemente sostenuto l’iniziativa e che ha rivolto un saluto ed un benvenuto a tutti i presenti  a nome dell’intera Città di Sora, in modo particolare, all’Ambasciatore del Messico in Italia, allo staff dell’Ambasciata ed a tutte le autorità civili, militari e religiose.

“Sono lieto che S.E. l’Ambasciatore sia voluto venire in visita a Sora in occasione dell’interscambio culturale Messico-Italia – ha spiegato il primo cittadino -. Questa è un’iniziativa lodevole, quindi ringrazio il Direttore Artistico del Festival Donato Di Stefano, anima di questo progetto che è stato accolto con entusiasmo dall’Amministrazione Comunale. L’obiettivo al quale stiamo lavorando è ambizioso. Stiamo concentrando i nostri sforzi e le nostre risorse al fine di trasformare Sora in “Città dell’Opera”, una realtà culturale di respiro internazionale che partendo dalle attività del “LirOpera Festival”, giunto alla sua quarta edizione, possa ospitare giovani cantanti e musicisti da tutto il mondo.  Ogni anno accoglieremo a Sora un rappresentante di uno stato estero per promuovere fecondi interscambi culturali nell’ambito musicale e rilanciare, a livello internazionale, la nostra città ed il territorio limitrofo. Ringraziamo, quindi, S.E. Miguel Ruiz-Cabañas Izquierdo per avere raccolto il nostro invito, segno della validità e spessore del nostro progetto”.

Prima di lasciare la parola agli altri ospiti il primo cittadino ha ringraziato tutti i Sindaci dei comuni che hanno patrocinato l’evento. Hanno, quindi, rivolto un caloroso saluto all’ambasciatore il consigliere regionale Mario Abbruzzese, il commissario straordinario della Provincia di Frosinone Giuseppe Patrizi, il prefetto di Frosinone Emila Zarrili e la senatrice Maria Spilabotte. Anche il vescovo della diocesi di Sora Aquino Pontecorvo ha  espresso il proprio apprezzamento per il progetto musicale e di scambio culturale  “che permettono l’arricchimento delle comunità coinvolte”. L’auspicio del vescovo  è che questo “scambio possa favorire l’integrazione, così importante oggi tra popoli e culture”.

A questo punto è intervenuto l’ambasciatore del Messico in Italia Miguel Ruiz-Cabañas Izquierdo che ha ringraziato il sindaco Ernesto Tersigni per l’accoglienza elogiando le “bellezze della città di Sora”, nonché il prefetto e il maestro Donato Di Stefano per aver promosso questo sodalizio tra l’Italia e il Messico.

Altro aspetto messo in rilievo dall’ambasciatore è stato il legame instaurato tra i due paesi, definendolo  proficuo e auspicando che possa crescere ulteriormente.  “In modo particolare – ha spiegato sua eccellenza – mi riferisco a quel flusso di artisti messicani che visita l’Italia ma non la Provincia di Frosinone, che andrebbe intercettato e portato su questo  territorio”.

A chiudere la cerimonia lo splendido concerto lirico vocale di Musica Messicana eseguito dal Tenore Jesus Daniel Hernandez e dal Soprano Mariana Valdes.  I due giovani ma valenti artisti hanno incantato gli ospiti con le loro esibizioni regalando alla Città di Sora una serata di altissimo livello musicale e culturale.

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu