10 mesi fa redazione@sora24.it
LETTO 1.076 VOLTE

L’arte di Rocco Alonzi in esposizione a Reggio Emilia

Sabato 21 gennaio dalle 18.30 alle 21.30 ci sarà il finissage della mostra anARTomy, presso la M contemporary art gallery, la galleria di Mirabilia arte

Questa nuova mostra collettiva, inaugurata il 16 dicembre 2016, ha visto la partecipazione di 26 artisti provenienti da tutta Italia, vincitori di prestigiosi premi internazionali; tra questi, l’artista sorano Rocco Alonzi che con i suoi Bambini Cattivi ha conquistato Reggio Emilia. La sua arte affascina chiunque: i dipinti esposti in anARTomy stanno avendo un grandissimo successo e il nome di Alonzi vola sempre più in alto.

La M gallery, si prepara ad un 2017 pieno di eventi e Rocco ci sarà. Nel giro di pochi mesi l’artista sorano è entrato a far parte della preziosa schiera di artisti di Mirabilia, azienda leader nel settore della mediazione di opere d’arte.

Federica Petricca, curatrice della M gallery: “Tutti ci aspettavamo un successo di questa portata, non è stata una sorpresa. Sappiamo quanto quest’artista travolga gli spettatori; dopo aver affascinato l’Europa e l’America con le sue estemporanee, oggi non fa altro che dare conferma del suo talento. Rocco sta portando in alto il nome della nostra Sora”.

Per il finissage della mostra Rocco si esibirà in una performance straordinaria, queste le sue parole: “Cara Federica il 2017 è arrivato e tutti felici e contenti. Io sono tornato a studio più arrabbiato che mai, ribelle contestatore. Sempre più convinto che proprio in questo periodo la gente da il peggio di sé. Tutti ad abbracciarsi a farsi gli auguri, a promettersi di essere più buoni, più bravi. Con la promessa di vedersi di più e di fare il possibile per aiutare gli altri… Io no, io sono e rimango Rocco Alonzi, un bambino cattivo e disubbidiente. No, no, no, leggi dietro i miei quadri cosa c’è scritto. Mi dispiace, a Reggio non salgo, per disubbidire… Ma se voi lo siete più di me, disubbidienti, vi do un consiglio… solo così potreste sorprendermi. Prendete un barattolo di colore nero e da veri bambini cattivi cancellate le mie opere. Dopo graffiatele, incidetele, e attenti a non sporcare per terra, ci sarà sempre qualcuno pronto a mettervi in castigo. Io, No, No, No”.

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu