sabato 15 febbraio 2014

L’Associazione SOS Donna al flash mob internazionale “One Billion Rising for Justice” sulla scalinata di Trinità dei Monti

San Valentino sia anche l’occasione per rilanciare il NO alla violenza sulle donne: questo lo spirito che ieri ha portato in Piazza di Spagna a Roma centinaia di persone, che hanno messo in scena il flash mob internazionale “One Billion Rising for Justice” sulla scalinata di Trinità dei Monti.

Per il secondo anno consecutivo, l’associazione SOS Donna – sportello telematico e centro di ascolto è scesa in piazza, accogliendo l’invito della Onlus Internazionale Hands off Women – HOW, presieduta da Isabella Rauti. La scalinata di Piazza di Spagna è stata colorata con tre lunghe strisce di raso rosso, che hanno poi coperto parte della gradinata, ed è stato esibito uno striscione con i nomi delle donne uccise nel 2013 e la scritta “GIUSTIZIA”, tema a cui è stata dedicata l’edizione 2014 One Billion Rising for Justice. Donne, uomini e bambini hanno ballato sventolando guanti rossi al cielo per dire basta alla violenza femminile. L’evento si è concluso con le letture della poetessa Alda Merini.

Soddisfatta Martina Sperduti – presidente dell’associazione SOS Donna – che dichiara: «Abbiamo voluto ballare insieme a un miliardo di persone, nel mondo, uomini e donne che dedicano il giorno di San Valentino all’impegno contro la violenza di genere. Credo che sia un segnale importante la scelta della data di San Valentino, che ci richiama alla tematica dei rapporti di coppia. Molte delle violenze, infatti, si consumano all’interno delle pareti domestiche o nell’ambito di ménage sentimentali o matrimoniali. E’ bellissimo questo messaggio, è bello che sia planetario, trasversale e accolto da tutte le latitudini del mondo. L’idea della danza, peraltro, è meravigliosa in quanto ritengo che la danza è generalmente linguaggio del corpo e soprattutto verità. La danza è liberatoria ed è un modo per affermare tutti insieme che le donne non si toccano. Ringrazio ancora la Prof.ssa Rauti per l’invito dandoci appuntamento per il prossimo anno con l’impegno di contrastare tutte le forme di violenza sulle donne ogni singolo giorno dell’anno.»

Commenti

wpDiscuz
Menu