5 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 355 VOLTE

“L’Ater affitta i propri locali non residenziali”, lo afferma il presidente Enzo Di Stefano

Enzo Di Stefano, presidente dell’Ater di Frosinone, illustra la nuova iniziativa dell’azienda, in merito alla locazione di unità immobiliari non residenziali. “In un momento di acuta crisi economica come quello che attraversiamo in questi mesi – esordisce Di Stefano –  è dovere di un ente come l’Ater impegnarsi per costituire un solido punto di riferimento per il territorio. La funzione dell’Azienda, infatti, non può in alcun modo esaurirsi nella lotta all’emergenza abitativa ma, in considerazione della sua alta valenza sociale, è in grado di dare il proprio contributo per la crescita e lo sviluppo economico. Proprio in questo solco – prosegue –  si colloca la nostra nuova iniziativa, che prevede la concessione in locazione di numerose unità non residenziali in forza al patrimonio immobiliare Ater. Nello specifico, il provvedimento interessa 44 locali, così distribuiti: 25 a Frosinone, 12 a Cassino, 2 a Sant’Elia Fiumerapido, 2 a Villa S. Lucia, 1 a Pignataro, 1 a Sora e 1 a Ceprano. Le unità immobiliari in questione, dunque, potrebbero rappresentare un valido aiuto per la ripresa di settori chiave della nostra economia, come ad esempio il commercio e l’artigianato. Ciò che è fondamentale sottolineare, inoltre, è il prezzo di base d’asta delle locazioni, dal momento che abbiamo apportato una riduzione del 50% rispetto al valore stabilito dall’Agenzia del Territorio. Credo si  tratti di un grande segnale di sensibilità e coscienza, tanto più se si considera il particolare momento storico nel quale viene lanciato. L’Ater – conclude Di Stefano – diventa sempre più garante, oltre che dei diritti e delle istanze dei propri utenti, di tutti i cittadini del territorio che, da noi, si aspettano nuove soluzioni per superare la crisi”.

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu