3 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 1.880 VOLTE

Lavori sul Liri: Insieme per Sora scrive pubblicamente all’Ardis

«I lavori di trasformazione del corso del fiume Liri, finalizzati a renderlo navigabile per le canoe, stanno proseguendo in barba alle critiche che piovono da ogni parte. Osservazioni che non nascono certo da contrapposizioni di natura ideologica o politica, ma da preoccupazioni serie e diffuse che riguardano non solo l’ecosistema, ma, a questo punto, anche le dinamiche stesse della vita cittadina. L’Ardis (Agenzia Regionale per la Difesa del Suolo) ha già avuto modo di esprimersi, evidenziando numerose perplessità in merito ad un progetto il cui impatto rimane tutto da valutare.

A questo proposito, l’Agenzia ha addirittura paventato il rischio di dover chiudere, in caso di piena, la strada adiacente all’area interessata (nello specifico, si tratterebbe di Lungoliri Cavour) nella quale potrebbero verificarsi vere e proprie inondazioni. Insieme per Sora ritiene incredibile che di fronte a questa mole di voci contro, a questa ondata di controindicazioni ben esposte dall’Ardis come dai numerosi soggetti operanti attivamente nel nostro territorio, si possa far finta di niente e continuare a costruire.

Siamo spettatori dell’ennesima dimostrazione di arroganza da parte di un’amministrazione comunale che, evidentemente, non si accontenta di passare alla storia per la sua inerzia, ma anche per la sua dannosità, Arrivati a questo punto, perciò, non ci rimane che fare appello agli organismi di controllo, ed in particolare alla stessa Ardis, al fine di fare definitivamente chiarezza sull’intero progetto.

Al Direttore dell’Agenzia Regionale per la Difesa del Suolo della Regione Lazio, anche e soprattutto in considerazione delle critiche già avanzate, chiediamo di intervenire direttamente presso la cittadinanza: è necessario fare chiarezza su ogni aspetto e sgomberare il campo da incertezze, cosa che fino ad ora l’amministrazione comunale si è guardata bene dal fare. Se per consentire a dei canoisti di divertirsi sul Liri dovremo correre il rischio di ritrovarci il fiume sulle nostre strade, questo sarà davvero troppo».

Gruppo politico Insieme per Sora

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu