Lavoro e occupazione

Per creare occupazione è necessario ripartire con un modello di sviluppo e di riassetto capace di ridare slancio alle attività economiche del territorio frazionate in tante piccole attività produttive, nel settore tessile (da sempre uno dei settori trainanti), nel commercio e nel terziario in genere.

Tutte le realtà economiche locali, saranno inserite in un catalogo  diviso per settore di specializzazione, il quale, oltre ad avere la finalità di divulgare e mettere a conoscenza delle professionalità presenti sul territorio, sarà un  utile strumento commerciale per raggiungere nuovi clienti e nuove commesse.Tale catalogo, oltre ad avere un formato cartaceo, avrà anche un formato elettronico e sarà inviato periodicamente a tutte le aziende che potrebbero avere interesse nel far eseguire delle lavorazioni sul territorio sorano.L’invio di queste news letters  periodiche, genererà nel tempo un database grazie al quale si potrà avere accesso a nuovi clienti con i quali intraprendere valide iniziative commerciali. Successivamente si potrà costituire una società a servizio di tutte le realtà locali che gestirà per ogni settore produttivo,i contatti con nuove strutture fino al raggiungimento della commessa, e la distribuzione del lavoro a tutte le realtà locali in maniera ponderata sia dal punto di vista del carico di lavoro sia dal punto di vista di offerta economica (valutata e condivisa precedentemente con tutte le aziende del settore). Tutto questo farà si che si possano ottenere commesse importanti con aziende multinazionali, pur restando realtà locali autonome ma accomunate da uno spirito di gruppo dal quale non potranno fare altro che trarne vantaggio. E’ d’obbligo ricordare che le passate amministrazioni di centro-destra hanno promosso azioni celeri e concrete nella direzione dello sviluppo delle attività produttive, del turismo e del commercio con i PIM, PRU, DOCUP-OB2, PRUSST, STU, CONTRATTI DI QUARTIERE, tanto che, la Regione Lazio ha classificato l’area sorana la più progettata della Provincia di Frosinone. Per quanto concerne i PRUSST, l’idea è quella di riprendere ed ultimare tutti quei progetti che per problematiche diverse erano rimasti bloccati. Successivamente, sarà richiesta al Ministero delle Infrastrutture, una riapertura dei bandi, in modo da poter reinserire nuovi progetti che negli anni sono venuti meno al vecchio bando, con conseguente perdita di insediamento di importanti realtà produttive sul territorio che avrebbero generato posti di lavoro. Una volta ottenuta la riapertura dei bandi ci sarà una riorganizzazione degli uffici destinati  ai PRUSST con l’inserimento delle figure professionali necessarie. Tali uffici saranno dislocati all’interno di una struttura la quale gestirà l’importante ruolo che ricopre Sora, e cioè di essere Comune capofila di altri comuni aderenti al programma di riqualificazione. Avviato il progetto si potranno finalmente creare nuove realtà imprenditoriali che daranno come frutto l’innalzamento e il miglioramento dell’economia locale e l’aumento di nuovi posti di lavoro. Altra importante iniziativa legata alle attività produttive, è il rilancio di quelle iniziative imprenditoriali legate all’agricoltura e all’allevamento. E’ intenzione di questa amministrazione presentare un “Grande progetto Europeo interregionale”, che interessi i due settori che negli ultimi anni sono stati fortemente penalizzati. Incentivando agricoltura e allevamento si creeranno importanti realtà locali che a loro volta genereranno occupazione in una di quelle filiere produttive alle quali sono collegate l’impiego di personale specializzato,commerciale e gestionale.

Linee programmatiche di mandato relative alle azioni e ai progetti da realizzare nel corso del mandato (art. 46 – comma 3 T.U. 267/2000 e art. 30  comma 2° del vigente Statuto Comunale).

SPONSOR

Vi aspettiamo presso la sede del Gruppo Jolly Automobili, S.S. dei Monti Lepini km 6,600, a pochi metri dal casello autostradale di Frosinone.

SPONSOR

Maxi sconti su tantissimi prodotti selezionati per te. Promozione valida fino al 17 Novembre.