6 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 460 VOLTE

Lazzarino NB Sora 2000 vs D.L.F. Basket Roma 85-50

La Lazzarino N.B.Sora 2000 chiude il girone di qualificazione, con un’altra vittoria. A farne le spese questa volta è il temibile D. L.F. basket Roma, compagine molto solida ed avversario più che valido, in grado di esprimere un basket molto concreto e ruvido. Ancora una volta i coach Piellucci-Spaziani attuano una strategia vincente, gestendo al meglio i giocatori sorani più prestanti, nel tentativo, peraltro perfettamente riuscito, di annullare i cestisti romani più potenti fisicamente e lasciare il compito ai compagni di impostare al meglio la manovra ed imporre il ritmo dell’incontro.
La strategia ha svelato un Vrenozi (alla fine top scorer dell’incontro) che si è espresso, per tutti i 40 minuti, a ritmi di gioco elevati e ad ottimi livelli, con sprazzi di basket di altissima qualità, mantenendo alta la concentrazione senza essere costretto abbassare la qualità delle proprie manovre su un livello più fisico. Il risultato finale sancisce, giustamente, la superiorità tecnica degli sorani in fase di gestione della gara.

Partita a ritmi alti, come più piace ad entrambe le squadre, nonostante l’avvio di gara sia caratterizzato da errori col tiro da fuori. E’ Bifera ad aprire le marcature con una bella manovra di attacco. La risposta degli ospiti non si fa attendere: prima Graziani, poi De Angelis ad aprire per due volte il fuoco mentre i sorani Frasca e Vrenozi mettono a segno altri 4 punti. Al 5’ il tabellone dice 8-4 per la Lazzarino N.B.Sora 2000. Quattro punti di fila di Graziani e Rinaldi riportano sotto la D.L.F.Roma che però ha grosse difficoltà a contenere Manco, Vrenozi e Frasca che continuano a bucare la retina permettendo i biancocelesti di chiudere il quarto sopra di 6 (18-10).

Il secondo periodo non sembra mostrare un copione diverso: Bifera per Manco e sono i primi due punti della ripresa. I ragazzi romani sembrano storditi dalle furie sorane che con Rossini Zappacosta recuperano palloni su palloni con un Vrenozi in grande spolvero che realizza due canestri, due tiri liberi e due bombe da tre facendo inginocchiare la D.L.F.e portandosi al riposo lungo con un parziale di 22 a 10 (40-20).

Alla ripresa immediato 6-0 Sorani nel segno di Manco ed Vrenozi ed ecco che il +13 è servito (46-33). Ancora alte percentuali confortano la squadra di Piellucci-Spaziani e la circolazione di palla dei sorani è esemplare, infatti la Lazzarino N.B.sora 2000 sembra di un altro pianeta e regala sinceramente uno spettacolo bello a vedersi per l’estasi del pubblico locale. Prova a reagire la compagine romana con Rinaldi e Cardamone ma sono solo timidi segnali e l’espressione di coach Scopetti rende bene l’idea. Continua lo show dei padroni di casa, fatto di stoppate (due consecutive di Rossini Vrenozi), triple e tanta energia per il 63-33 che vale la fine del terzo quarto. Facile immaginare come nel quarto ed ultimo parziale ci sia spazio solo per divertire il pubblico locale, far esordire il baby De Ciantis e consentire agli ospiti di contenere il gap. Distacco che anche al 40’ si confermerà però importante per il secondo posto in classifica (85-50 il punteggio finale). Si chiude, così, una parentesi e se ne apre, per ambedue le squadre, un’altra ben più impegnativa quella dei play-off; quindi godiamoci questo momento per il risultato ottenuto. BRAVI RAGAZZI!!!

Damiano Carrozzo – Responsabile Uff. Stampa Lazzarino N.B. Sora 2000

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu