4 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 2.699 VOLTE

Lettera del Dott. Gianfranco Lilla a Sora24: “La Sanità non si taglia”

STANOTTE è deceduto improvvisamente un mio caro amico d’infanzia e gioventù. Sentitosi male è stato prontamente portato al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Sora, dove gli hanno diagnosticato una rottura di aneurisma dell’arco aortico. Una patologia grave che lascia poche speranze, legate solo alla prontezza degli interventi…

E qui c’è il dramma: diagnosi fatta intorno alle 6 del mattino, angiochirurgia ASSENTE in provincia di Frosinone (storia vecchia…). Presente al vicino Ospedale di Avezzano ma, per carità (vero cari Ministri della sanità degli ultimi 20 anni?), è “fuori Regione” e bisogna “prima” verificare le strutture del Lazio… In pratica l’elicottero è arrivato intorno alle 12. Giunto a Roma e sottoposto ad intervento andava in exitus per le complicazioni renali, epatiche e cerebrali. Ovviamente, con l’arco aortico aperto per tutte quelle ore non poteva essere altrimenti.

RIFLESSIONE: si spendono decine di miliardi di euro per gli F35 e si risparmia sull’organizzazione della nostra Sanità provinciale e sul numero degli elicotteri di Pronto Soccorso. Cari politici e Ministri dei miei stivali degli ultimi 20 anni: ANDATE VIA DALL’ITALIA, CI FATE SCHIFO, voi ed i vostri partiti…

Dott. Gianfranco Lilla

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu