giovedì 25 ottobre 2012

L’INTERVISTA – Aaron Ariotti presenta il suo corso di sceneggiatura “IL FILM SULLA CARTA”, che si svolgerà prossimamente a Sora

Lo sceneggiatore Aaron Ariotti sta preparando un corso, dal titolo “IL FILM SULLA CARTA”, che si terrà a partire dal 10 Gennaio 2013 presso il Caffè Letterario Bibliotè in via Lucio Gallo a Sora, zona S.Restituta. Lo abbiamo intervistato per presentare l’iniziativa e farlo conoscere ai lettori di Sora24.

Aaron Ariotti, sceneggiatore. Una figura chiave nella realizzazione dei film la sua, ma spesso un po’ in ombra.
Anni fa, quando qualcuno mi chiedeva che lavoro facessi, era con un po’ di riluttanza che rispondevo: “Sono uno sceneggiatore”. L’imbarazzo nasceva dalla consapevolezza che la mia affermazione avrebbe avuto comunque bisogno di un piccolo corollario di spiegazioni. Quello dello sceneggiatore, infatti, non è un mestiere molto conosciuto. Tante volte, anzi, viene confuso per assonanza con quello dello scenografo, che però si occupa di tutt’altro…Non è come dire “faccio il regista” o “faccio l’attore”, che, bene o male, uno sa cosa significa.

Ebbene, in cosa consisteva tale corollario?
Spiegavo che lo sceneggiatore è quella persona che scrive i film, ma spesso capitava di sentirmi rivolgere la domanda: “Ma perché? I film si scrivono?”

Capisco, meglio andare avanti. Come si diventa sceneggiatori?
Il percorso di studi intrapreso per diventare uno sceneggiatore professionista è stato piuttosto variegato. Ho sempre amato il cinema e le serie tv fin da quando ero bambino, ma mai avrei immaginato, allora, che un giorno sarebbe diventato il mio lavoro. È stato dopo aver frequentato i primi corsi di sceneggiatura che è maturata la decisione di intraprendere questo mestiere. Prima di allora non sapevo nemmeno come fosse fatto uno script e non ne avevo mai letto uno. Così ho scoperto che a volte è perfino più bello che leggere un romanzo perché la sceneggiatura è una forma di narrazione immediata. La sceneggiatura è il film sulla carta.

Esattamente come il titolo del suo corso.
Proprio così. Ho deciso di intitolare il corso “Il Film sulla Carta”, perché prima di arrivare sullo schermo, prima di diventare un copione recitato da attori più o meno famosi, il film va scritto. E possibilmente va scritto bene. Mi piace pensare che inventare una storia per lo schermo sia un po’ come progettare un ponte. E un ponte va costruito come si deve se non si vuole correre il rischio che crolli.

Come fare per iscriversi?
Basta recarsi presso il Caffè Letterario Bibliotè, oppure scrivere a bibliote2012@gmail.com

Lorenzo Mascolo – Sora24

[nggallery id=686]

Commenti

wpDiscuz
Menu