3 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 193 VOLTE

Lista “Frosinone nel cuore” insiste: «Non siamo ribelli né carbonari. Ottaviani ci riconosca»

Il Gruppo Consiliare Frosinone nel Cuore non ha partecipato, come è noto, all’ultima seduta di Consiglio Comunale. Ciò, in coerenza con quanto sinora sostenuto: Frosinone nel Cuore, quale gruppo di maggioranza, chiede rispetto della dignità dei consiglieri i quali hanno l’obbligo della rappresentanza di coloro che li hanno eletti. Avremmo votato le pratiche presenti nell’OdG della seduta consiliare solo secondo coscienza (dunque avremmo anche potuto non votarle o addirittura esprimere un voto negativo di gruppo), non avendo ancora ottenuto la richiesta condivisione delle materie in discussione che, riteniamo, il Sindaco debba alla sua maggioranza.

Circostanza che avrebbe potuto creare problemi allo stesso Sindaco e che abbiamo evitato. Frosinone nel Cuore, infatti, è parte della maggioranza consiliare, ha sempre ribadito il suo sostegno al Sindaco Ottaviani e rigetta totalmente la definizione di “dissidenti” o “ribelli” che è invalsa sulla stampa. Non siamo dissidenti, abbiamo posizioni critiche che riteniamo legittime e che sono materia di dialettica interna alla maggioranza. Semmai i carbonari sono altrove, come dimostrato dai recenti ravvedimenti che hanno determinato un’ulteriore cambiamento della geografia consiliare… evidentemente ci sarà qualche formula magica per vedere la luce a noi, ad oggi, fortunatamente sconosciuta… sarà certacemente casuale che certi stravolgimenti siano avvenuti a seguito della nascita di Frosinone nel Cuore.

Auspichiamo perciò e ancora una volta, che non esistendo motivazioni logiche ostative per un sereno decorso del resto della consiliatura, il Sindaco Ottaviani voglia in tempi strettissimi riconoscere la consistenza del nostro Gruppo Consiliare, consentirgli adeguata rappresentanza nella sua Giunta e avviare una normale collaborazione nell’interesse primario della nostra cittadinanza, affinché ci si possa presentare nella prossima seduta di Consiglio Comunale senza problemi di sorta. Riteniamo un buon segnale il ritiro delle due pratiche che erano presenti nell’OdG del Consiglio Comunale sulle quali avevamo ravvisato delle perplessità.

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu