1’ di lettura

COMUNICATO STAMPA

L’Istituto Comprensivo 1° di Sora conquista la finale nazionale dei Giochi Matematici

Romano Sofia e Grieco Alessia della Scuola Secondaria di primo grado Giuseppe Rosati hanno guadagnato l'accesso alle finali che si terranno in presenza a Milano.

«Il Comprensivo 1 Sora festeggia i suoi successi matematici con ben due alunni della Scuola Secondaria di primo grado G. Rosati, che hanno tagliato il traguardo delle Semifinali dei Giochi Matematici Bocconi nella categoria C1, per continuare l’avventura nella finale nazionale di Milano.

Molto soddisfatte la Dirigente Scolastica Rosella Cav. Puzzuoli e le docenti di matematica prof. Rocchina Porretta, Eugenia Petrillo e Melania Letta anche per l’entusiasmo e per il  divertimento che hanno dimostrato i ragazzi in gara. Esulta il Comprensivo 1 Sora per il trionfo delle alunne Romano Sofia e Grieco Alessia della Scuola Secondaria di primo grado Giuseppe Rosati, che si sono qualificate tra i primi cinque della graduatoria delle semifinali in categoria C1, guadagnando così l’accesso alle finali che si terranno in presenza a Milano.

Molto soddisfatte sia la Dirigente Scolastica Rosella Cav. Puzzuoli, sia le docenti di matematica che, con questo successo, vogliono sottolineare ancora una volta l’importanza delle discipline scientifiche con tutte le loro sfaccettature in tutti gli ambiti della vita. In bocca al lupo dunque alle ragazze vincitrici che proseguiranno il loro percorso, ma complimenti anche agli altri ragazzi del Comprensivo 1 Sora che hanno partecipato e a quelli che sono giunti alle semifinali, con l’augurio a tutti di raggiungere in futuro traguardi sempre più elevati.

Le docenti di matematica, nel progettare il percorso dell’ambito matematico di quest’anno, si sono poste l’obiettivo, in questo periodo di ripresa dalla pandemia, di spingere i loro giovani allievi a ricominciare ad aver fiducia in se stessi, a relazionarsi con gli altri e a guardare speranzosi al futuro. Per il raggiungimento di tale scopo, le professoresse hanno agito motivando gli alunni attraverso giochi di gruppo, attività interattive, gare, festeggiamenti in onore della matematica, spingendoli a mettersi in gioco in sane competizioni che allenano la mente, ampliano le conoscenze, consolidano le competenze, aumentano la socializzazione, aiutano a superare le incertezze.

I ragazzi, dopo aver partecipato alle gare, hanno commentato a caldo di essersi divertiti molto, e questa è stata per le docenti la soddisfazione più grande: veder di nuovo sorridere i giovani ed esternare segnali positivi è motivo di speranza per tutti. Tanti auguri, ragazzi, e buon proseguimento in compagnia della vostra fedele compagna di viaggio: la matematica».