Lo Studio Legale Lutrario vince il ricorso al Consiglio di Stato contro il Comune di Venezia

La sentenza segna un fondamentale precedente per i rapporti tra Pubblica Amministrazione e privati, in merito all’attività espropriativa/acquisitiva posta in essere dai Comuni a danno dei soggetti privati.

La quarta sezione del Consiglio di Stato ha di fatto annullato tutti gli atti amministrativi che il Comune di Venezia ha utilizzato nel procedimento contro Pierpaolo Gorinati, noto imprenditore di Mestre.

L’uomo era stato portato in tribunale dall’allora Giunta Cacciari, che contro di lui aveva intrapreso un procedimento amministrativo volto dapprima ad accertare la non regolarità urbanistica di alcuni manufatti insistenti sull’area situata in zona in S. Giuliano, per poi procederne alla coattiva acquisizione al patrimonio comunale.

L’imprenditore, a sua volta, aveva prontamente censurato ed impugnato tali atti dinanzi al TAR Veneto, che però intendeva respingere il ricorso. A seguire, lo stesso Gorinati si è rivolto presso allo Studio Legale Lutrario e in particolare all’Avv. Riccardo Lutrario, dal momento che, nel frattempo, stava perdendo numerose occasioni di proficua dismissione della proprietà, ambita anche da investitori esteri, data la sua estensione e strategica posizione.

L’avvocato Lutrario, dopo aver ottenuto una rinnovazione degli accertamenti peritali d’ufficio, avvenuta a cura del Professor Architetto Emilio Pizzi del Politecnico di Milano, ha quindi introdotto il giudizio presso il Consiglio di Stato ottenendo questo importante successo giudiziale.

SPONSOR

Vi aspettiamo presso la sede del Gruppo Jolly Automobili, S.S. dei Monti Lepini km 6,600, a pochi metri dal casello autostradale di Frosinone.

SPONSOR

Maxi sconti su tantissimi prodotti selezionati per te. Promozione valida fino al 17 Novembre.