L’ultimo grande abbraccio di Sora a Paolo Chech

Chiesa di Santa Restituta stracolma oggi pomeriggio per i funerali di Paolo Chech, storico fioraio sorano 71enne venuto improvvisamente a mancare all’alba di ieri mattina presso la sua abitazione in via Madonna della Quercia, dopo aver accusato un malore. Tantissimi sorani hanno voluto abbracciare idealmente, con la loro presenza alle esequie, la famiglia che da quasi un secolo gestisce il negozio di fiori nel cuore della città volsca.

Non c’erano solo gli amici e i familiari in chiesa, ma anche tutti coloro che conservano nel cuore il ricordo di un grandissimo lavoratore quale era Paolo Chech, e quindi di un momento trascorso nel suo negozio per i fiori da mandare all’innamorata o per le composizioni dei giorni importanti.

Pacato, educato, disponibile, rispettoso, impossibile non voler bene a Paolo! La folla presente oggi a Santa Restituta è la testimonianza della condivisione di questo improvviso e doloroso lutto da parte di tutta la comunità sorana. Le decine di lumini accesi lasciati sui gradini del suo negozio tra ieri e oggi sono l’ulteriore conferma di quanto appena scritto.

chech-2

chech-3

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
POLITICA

Sora: la "conservatrice immaginaria" con il più alto numero di voti pro Repubblica dell'intera provincia

Storia delle elezioni a Sora, cap.1: "Referendum Repubblica vs Monarchia e Assemblea Costituente, 2 Giugno 1946". Tutti i risultati e le considerazioni ...

CRONACA

SORA - Lotta al Covid: sospese tutte le fiere e delle festività di Agosto

Anche la 49ma edizione de La Canicola è stata rinviata all'anno prossimo, nella speranza di tornare alla normalità.

CRONACA

SORA - Centri estivi dal 17 Agosto al 12 Settembre: Le tre opzioni divise per fasce di età

Per ulteriori chiarimenti è possibile contattare l’ufficio dei Servizi Sociali dell’Ente al tel 0776828036.

CRONACA

12 Agosto 1944: 76° anniversario Martiri di Fiesole. Onore ad Alberto La Rocca, Vittorio Marandola e Fulvio Sbarretti

A imperitura memoria dei tre giovani Carabinieri, la Città di Sora ricorda come ogni anno il loro sacrificio.