3 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 2.161 VOLTE

Madonna delle Grazie “abbandonata e sporca”: il pensiero “matematico” di Tersigni

In merito ad alcuni post comparsi recentemente sui social nei quali si denunciava lo stato di abbandono della scalinata che conduce al Santuario Madonna delle Grazie, il sindaco Tersigni ha espresso pubblicamente un pensiero rivolto alla cittadinanza, basandosi su un ragionamento matematico.

«Il luogo di culto – premette il primo cittadino – viene descritto come abbandonato, pieno di immondizie, sterpaglie e privo di manutenzione. La spiegazione più semplice a questo degrado consiste nell’attribuire colpe e responsabilità unicamente ai politici di turno o ai dipendenti pubblici per le mancanze e per le cose che non vanno».

Detto ciò Tersigni arriva al punto: «Nessuno, purtroppo, si ricorda di evidenziare che gli amministratori e i dipendenti pubblici, pochissimi se confrontati con il numero complessivo dei cittadini, devono combattere ogni giorno contro la maleducazione e la totale mancanza di senso civico di alcune persone, troppe, che impiegano il proprio tempo a gettare immondizia ovunque, a distruggere il patrimonio comunale, a piegare la segnaletica verticale, a rubare i fiori, a distruggere le aiuole, ad imbrattare muri, a spaccare le plafoniere della pubblica illuminazione, a rubare cigli di marmo o chiusini di ghisa, a degradare, in sintesi, tutto ciò che è bene comune».

Tuttavia, secondo Tersigni, una soluzione c’è e si chiama collaborazione: «Se vogliamo cambiare le cose – afferma il sindaco di Sora – rimbocchiamoci le maniche, ciascuno per le proprie possibilità e competenze, e contribuiamo ogni giorno a rendere la città migliore, al fianco delle amministrazioni e dei dipendenti pubblici che, se lasciati soli contro maleducazione ed inciviltà, sono destinati ad essere perdenti a scapito di tutti».

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu