1’ di lettura

CRONACA

“Mais Rosso”: auditorium “sold out” per l’incontro con l’autore, Francesco Forgione, e il direttore de L’Espresso, Enrico Bellavia

Grande riscontro per l'evento organizzato dall'Associazione "Sonora", con introduzione di Bruno La Pietra e interventi di Armando Caringi e Luigi Gulia.

Redazione Sora24
Redazione

Si è svolta sabato scorso, presso l’auditorium “Vittorio De Sica” in Sora, la presentazione del libro “Mais Rosso – Viaggio in Messico tra narcos, farfalle e indios ribelli”, di Francesco Forgione. L’evento è stato organizzato dall’Associazione Culturale “SONORA” con l’obiettivo di sensibilizzare le persone, in particolare quelle più giovani, affinché non intraprendano strade sicuramente allettanti per raggiungere facili guadagni, ma nel contempo insidiose e velenose, come lo sono quelle praticate dalle mafie di qualsiasi paese.

«Il libro – si legge nella recensione di Zolfo Editore – è «Un viaggio reale nel Messico della guerra “sucia” dello stato corrotto e in quella infinita dei cartelli del narcotraffico. Francesco Forgione – prosegue la nota – negli anni ha incontrato ministri, magistrati, poliziotti. Ha conosciuto i familiari dei desaparecidos. Ha ascoltato la voce dei preti di strada e della gente delle comunità indigene che resistono, degli attivisti per i diritti umani e dei giornalisti che mettono a rischio la propria vita. Ha raccolto le storie delle vittime innocenti di questa guerra sporca, di coloro che si sono trovati nel posto sbagliato al momento sbagliato».

Grazie a questa lunga e dettagliata raccolta delle fonti, è derivato uno un volume rappresenta la testimonianza “on the road” di chi ogni giorno prova sulla propria pelle la violenza dei boss dei cartelli e dei capi delle bande di strada. Dalle confessioni di sicari e soldati dei narcos, inoltre, si evince quanto sia il peso sociale/politico e quale sia il ruolo dei signori della droga e del crimine organizzato nella società messicana. «Sono loro – conclude la nota della casa editrice – i padroni di tutto, con i funzionari e i poliziotti venduti, i politici collusi nelle stanze del potere e gli eserciti sanguinari».

Per l’occasione, con Forgione ha dialogato il Direttore de L’Espresso, Enrico Bellavia, noto giornalista palermitano di esperienza quarantennale nelle più importanti testate nazionali e alla guida dello storico settimanale dalla fine di Gennaio 2024. L’introduzione all’evento è stata a cura di Bruno La Pietra. Gli interventi finali, invece, di Armando Caringi e del preside Prof. Luigi Gulia.

Grande afflusso di pubblico: i presenti hanno riempito l’auditorium cittadino in ogni ordine di posti, sugellando la riuscita di un evento che è stato decisamente di alto spessore culturale.

Le offerte del Gruppo Jolly Automobili
Scopri tutte le promozioni di questo mese o clicca qui per le auto usate e km 0 o clicca qui per il noleggio a lungo termine.