10 mesi fa redazione@sora24.it
LETTO 9.383 VOLTE

Maleducazione nel parcheggio del Centro La Selva: indagine di “Carlo della Selva”

Riceviamo e pubblichiamo la seguente segnalazione dettagliata e corredata da un’immagine, a cura di CARLO della zona SELVA.

«Buongiorno, Volevo evidenziare alcuni comportamenti di cattiva educazione civica da parte di cittadini. Non mi riferisco a quattro anime sconsiderate, bensì mi riferisco a un numero elevato di maleducati. Come avrete potuto notare, il Centro Commerciale “La Selva” è diventato luogo nevralgico della città di Sora e non solo, per tale motivo il transito di veicoli parcheggiati nelle aree appositamente adibite è sempre più affollato.

Fortunatamente, coloro che hanno progettato l’area, hanno ovviamente calcolato l’afflusso, e hanno ben attrezzato il Centro di ampi parcheggi, ben strutturati, con segnaletiche verticali e orizzontali, ampie uscite, garage sotterranei, aree ritiro carrelli in ogni luogo, insomma se c’è una cosa che proprio non si può recriminare, è la mancanza di spazi per il parcheggio all’interno del Centro Commerciale.

Ma ecco il mio malcontento. Puntualmente i furbetti della città, parcheggiano fuori dalle aree preposte, per la semplice comodità di non effettuare qualche passo in più per raggiungere l’ingresso del Centro Commerciale. Tale comportamento porta enormi disagi:

PRIMO, OSTACOLANO LA NORMALE CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI IN “MANIERA FLUIDA” CONTEMPLATA DALLE DISTANZE CALCOLATE NEL REALIZZARE CORSIE DI PASSAGGIO AUTO.

SECONDO, OSTACOLANO LE MANOVRE D’INGRESSO ED USCITA, PER COLORO CHE HANNO PARCHEGGIATO IN MANIERA CORRETTA IL VEICOLO,

TERZO, OSTRUISCONO I PASSAGGI, CREATI PER ACCEDERE AI VEICOLI PARCATI CORRETTAMENTE, CON CARRELLI DELLA SPESA, PASSEGGINI CON BAMBINI, SEDIE A ROTELLE ETC.

QUARTO, A CONDIZIONI ATMOSFERICHE IMPERVIE OSTACOLANO IL RAGGIUNGIMENTO CELERE AI VEICOLI PARCHEGGIATI CORRETTAMENTE.

Tutto questo, solo per compiacere alla maleducazione di questi soggetti che se ne fregano dei disagi creati alla brava gente, ma appagano la loro comodità ed arroganza. La mia indagine si è spinta oltre, notando abusi anche nel parcheggio della disabilità, e parcheggi “rosa” per donne in stato di gravidanza. Nei periodi di massimo afflusso (sabato, domenica e festivi) diventa impraticabile anche i marciapiedi per pedoni, strisce pedonali e scala antincendio.

Ho notato che i soggetti che praticano questa forma di “bullismo civico”, abbraccia varie fasce di età e categorie. Dalle persone anziane, ai giovani ragazzi, alla famiglia al completo, dai mercedes, bmw, alle semplici utilitarie. Volevo ricordare che per guidare un autoveicolo necessita di PATENTE DI GUIDA ove oltre alla scontata conoscenza del Codice della Strada, prevede la presentazione di un CERTIFICATO MEDICO, CHE ATTESTI TUTTE LE CAPACITA’ SENSORIALI E SOPRATTUTTO MOTORIE, ergo, avete tutti la capacità di percorrere 50 metri a piedi per giungere all’ingresso.  Inoltre anche andare in chiesa la domenica mattina non vi esenta dal comportarvi in maniera civile, visto che ho potuto ammirare proprio due vetture appena uscite dalla “Chiesa Nuova” comportarsi in tal maniera!».

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu