55" di lettura

“Maltrattamenti in famiglia”: i Carabinieri arrestano un 46enne

Il resoconto dei militari dell'Arma.

Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati in genere e del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, predisposti nel fine settimana dalla Compagnia di Frosinone, i Carabinieri della Stazione di Ceccano hanno arrestato un 46enne domiciliato nella città fabreterna, già censito per reati concernenti gli stupefacenti, resosi responsabile di minacce di morte nei confronti della madre e danneggiamento aggravato.

L’uomo – come si apprende dalla nota stampa divulgata dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Frosinone – durante un litigio familiare, in preda all’ira aveva tentato con calci e pugni di sfondare la porta della stanza dove la donna si era rifugiata e aveva danneggiato gravemente, con un bastone di ferro, l’autovettura del padre parcheggiata nelle pertinenze.

Il tempestivo intervento dei Carabinieri ha permesso di bloccare lo stesso, che pertanto, è stato tratto in arresto per “maltrattamenti in famiglia”. Il 46enne, a seguito di rito direttissimo celebratosi dinanzi all’Autorità Giudiziaria di Frosinone, dopo la convalida dell’arresto, è stato sottoposto alla misura restrittiva della detenzione in carcere e tradotto presso la Casa Circondariale di Vasto (CH).

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti