1’ di lettura

Maria Paola D’Orazio: «Problematiche Ufficio Postale Comune di Sora, sede di Via Cesare Balbo»

Il Consigliere Nazionale Anci e Consigliere del Comune di Sora, Maria Paola D’Orazio, scrive al Presidente Anci Lazio, Riccardo Varone, al Segretario Generale Anci Lazio, Giuseppe De Righi e al Sindaco di Sora Roberto De Donatis.

«A seguito della nota del Presidente Nazionale Anci, On. De Caro, all’Amministratore Delegato di Poste Italiane, Dr Matteo De Fante, in cui si evince la problematica della contrazione dei servizi postali in tutto il territorio Nazionale durante il “lockdown”, e si chiede la necessità immediata ad oggi di conoscere tempestivamente e dove sia possibile la riapertura dei Servizi Postali nel Comuni Italiani chiusi a seguito della Pandemia.

Considerato che ad oggi che l’ Ufficio Postale di via Cesare Balbo, nel Comune di Sora, risulta ancora chiuso con conseguente disservizio ai cittadini e al fine di ripristinare il servizio postale ai cittadini in tutti i territori in cui nel Lockdown sono stati chiusi i Punti Postali, nelle more di una tempestiva riapertura di questi Uffici, la sottoscritta Maria Paola D’Orazio Consigliere Nazionale Anci, alla luce delle problematiche su indicate , chiede alle SS.LL. di poter attivare un tavolo tecnico ed istituzionale di confronto con i Dirigenti di Poste Italiane del Lazio per pianificare e risolvere tempestivamente tutte le criticità legate alle chiusure di alcuni Uffici Postali in Comuni di densità abitativa, come il Comune di Sora di 26.000 ab circa , e altri comuni della Provincia di Frosinone e del Lazio. La riapertura degli Uffici Postali chiusi nei mesi scorsi, potrebbe, a mio avviso , determinare un flusso più equo dei cittadini presso gli Uffici Postali , contribuendo così a scongiurare file chilometriche, salvaguardando così, il distanziamento sociale dei cittadini.

Infatti le lunghe file d’attesa che si verificano quotidianamente nelle realtà cittadine in cui uno dei punti Postali è stato chiuso in cui persiste oggi la chiusura , a mio avviso, contribuisce a creare solo disservizi agli utenti e ai lavoratori che operano agli sportelli, con il rischio che si creano raggruppamenti di persone in attesa del proprio turno.

La problematica legata alla prevenzione del Covid 19, oggi, dovrebbe essere oramai insita nelle coscienze e comportamento di noi tutti , amministratori e cittadini, ecco perché ripristinare tutte le Attività e Servizi in tutti i Comuni d’Italia e del Lazio utilizzando le giuste misure precauzionali, a noi oramai note, come il distanziamento sociale, l’uso di mascherine e la disinfezione delle mani, può contribuire al  ripristino di una normalità di vita per tutti .

Anche in questo tipo di Attività di Servizi ,  di Poste Italiane, penso sia arrivato, oggi, il momento di ripristinarlo e riaprire gli Uffici Postali chiusi.

Certa di un Vostro tempestivo interessamento chiedo di poter partecipare Istituzionalmente ad un Confronto con i Dirigenti e o Responsabili di Poste Italiane delle Province del Lazio e della Provincia di Roma , al fine di conoscere le motivazioni e la tempistica delle riaperture che Poste Italiane ha pianificato nel territorio della Provincia di Frosinone e per il Comune di Sora di cui mi pregio di rappresentare come capogruppo consiliare».

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
MESSAGGIO PROMOZIONALE

Offerte valide dal 24 al 30 Settembre 2020.

EUTANASIA - La storia di Piera Franchini

Piera Franchini, a causa di una lesione al fegato ormai incurabile, andò in Svizzera per il suo suicidio assistito nel 2013.

EUTANASIA - Marco Cappato: «Caro Papa, e se sull'eutanasia il "crimine" foste voi a favorirlo?»

Queste le dichiarazioni sulla propria pagina Facebook di Marco Cappato, esponente dei Radicali e dell'Associazione Luca Coscioni.

CORONAVIRUS – Lattoferrina proteina anti Covid perché stimola l'immunità

Il Professor Massimo Andreoni, direttore dell'Unità malattie infettive al Policlinico di Tor Vergata a Roma, è intervenuto nella trasmissione "L'imprenditore e ...